Quanto costa andare in spiaggia: i prezzi dell’estate 2021 per ogni Regione

21 Giugno 2021 - 23:49

29 Luglio 2021 - 09:47

condividi

Quest’anno andare in spiaggia, tra mascherine e contagi da tenere sotto controllo, costa di più: vediamo quanto per ogni Regione.

Quanto costa andare in spiaggia: i prezzi dell'estate 2021 per ogni Regione

Si avvicina il tempo per andare al mare, ma quest’anno sotto l’ombrellone non si troverà soltanto il meritato relax estivo tra sdraio e lettini, ma anche un aumento dei prezzi.

A dichiararlo è proprio l’Ircaf. L’istituto di ricerca ha presentato, infatti, la sua indagine su quanto costeranno le vacanze in spiaggia degli italiani quest’anno e per quanto riguarda giugno c’è già un aumento del 4,11% al giorno e del 13,9% a settimana rispetto agli anni passati.

La ricerca dell’Ircaf ha preso in considerazione il costo di un ombrellone e due lettini tra il 12 e il 19 giugno - quindi, per un totale di 7 notti - su una media di 45 stabilimenti balneari situati nelle località più rinomate di tutte le regioni italiane che si affacciano sul mare.

Il rincaro dei prezzi viene insieme al dovuto distanziamento degli ombrelloni dipendente dalle norme anti-contagio da Covid-19 e i risultati dei dati raccolti dall’Ircaf sono pubblicati da Repubblica. Vediamo i prezzi dell’estate 2021 per ogni Regione.

Veneto

Il costo medio per due lettini e un ombrellone nei 140 km di costa da Bibione a Porto Tolle varia dai 15 euro ai 25 euro, mentre il prezzo per l’intera stagione è tra i 600 e i 1.500 euro. Per tutti coloro che sono interessati ai servizi da 5 stelle, la tariffa sale, però, a 30-40 euro al giorno.

Se si passano le vacanze in località più esclusive, come il Lido di Venezia, i prezzi salgono, ma le stime della ricerca sono state fatte su una media ampia che non contempla soltanto gli hotel o le zone di lusso.

Liguria

La Liguria deve l’aumento dei prezzi al minor numero di persone che possono entrare negli stabilimenti per via delle norme sulla distanza e ai costi di pulizia.

Il prezzo di un ombrellone più due lettini senza cabina può variare dai 120 euro ai 180 euro alla settimana, riportando una media di circa 20 o 30 euro al giorno, con un costo del lettino che si aggira intorno ai 12 o 15 euro. Lo stagionale parte da 400 euro per arrivare anche a 800 in alcune località come Santa Margherita e Alassio.

Emilia-Romagna

L’aumento del prezzo di lettini e ombrelloni nella costa romagnola è abbastanza contenuto rispetto al periodo del pre-Covid. Gli aumenti si aggirano intorno al +2% e +5% e spesso sono accompagnati da rinnovo di servizi per i clienti che consentono di seguire le nuove norme anti-contagio.

Uno stagionale può costare dai 400 ai 700 euro, un ombrellone dai 15 ai 20 euro al giorno e un lettino dai 5 agli 8 euro giornalieri. Sui lettini e gli ombrelloni, alcuni aumenti sono dettati dal fatto che si è dovuto aumentare lo spazio tra le persone in spiaggia e contingentare gli ingressi.

Toscana

La Toscana ha listini invariati rispetto agli anni antecedenti (2019 e 2020). Ci sono zone economiche con ombrellone e 2 sdraio a 14 euro al giorno e zone più esclusive i cui prezzi si aggirano intorno ai 100 euro giornalieri.

Per quanto riguarda gli abbonamenti, si spendono a stagione dagli 850 ai 1.500 euro, ma moltissimo dipende dalle zone. In Versilia, per esempio, si può arrivare anche fino a 2.000 euro. Tuttavia, zone a parte, non ci sono cambiamenti dai listini degli anni precedenti.

Marche

Il rincaro dei lettini avviene in particolar modo nella zona del Conero. Rispetto alla stagione scorsa, c’è infatti un aumento di prezzo che ha fatto lievitare il costo medio giornaliero di due lettini e un ombrellone fino a raggiungere i 24 euro (dai 21 dell’anno scorso).

In altre zone delle Marche servono in media dai 12 ai 20 euro al giorno, sempre per due lettini e un ombrellone. A Senigallia il prezzo si aggira intorno ai 18 euro, mentre a Portonovo il picco può arrivare anche a 35 euro.

Lazio

Negli stabilimenti del Lazio non è previsto alcun aumento. Essendo state mantenute le stesse norme anti-contagio dello scorso anno, rispetto al 2020 non ci sono rincari sulle spiagge laziali.

Tuttavia, i rincari erano avvenuti lo scorso anno, con un aumento del 10 o 15% rispetto al 2019 sul prezzo medio di un ombrellone e due lettini che si aggira intorno ai 30-35 euro a Sabaudia e a 15 euro vicino a San Felice Circeo. Anche ad Anzio e Nettuno le spiagge sono abbastanza economiche con un costo medio di lettino e due sdraio che si aggira intorno ai 25-35 euro. A Tarquinia, poi, un giornaliero viene circa 20 euro.

Per quanto riguarda gli abbonamenti stagionali, a Ostia si può arrivare anche a spendere 5.000 euro, mentre il mensile va dai 350 ai 500 euro.

Campania

L’estate sulle spiagge del napoletano può arrivare a costare fino al 40% in più rispetto al passato. Il prezzo di un lettino nel fine settimana aumenta da un minimo di 1 euro a un massimo di 3 euro circa a Napoli e in Costiera Sorrentina.

Ingresso e lettino al Bagno Elena a Posillipo costano 15 euro, rispetto ai 12 dell’era pre-Covid. Al Bagno Sirena, invece, il lettino passa dai 15 euro degli anni passati ai 18 euro di quest’anno.

Nonostante questi aumenti che si è stati costretti a fare per poter sopravvivere anche quest’anno col turismo, le attività locali dichiarano che - a causa di distanziamento di ombrelloni e spese per le norme igieniche e sanitarie - i rincari aiutano poco i commercianti.

Puglia

In Puglia aumentano le distanze tra gli ombrelloni e di conseguenza aumentano i prezzi. Ad esempio, al Trocadero di Castellaneta Marina il prezzo di un ombrellone e due lettini era di 12 euro, mentre ora arriva a 15 euro.

Il non poter organizzare le attività serali tipiche delle coste pugliesi e la diminuzione dei posti nei ristoranti e l’aumento della distanza in spiaggia sono tutte cose che hanno comportato un aumento dei prezzi ritenuto inevitabile.

Nel Lido della Bat, ora si arriva a pagare da 15 a 25 euro a ombrellone con due lettini, mentre nel 2019 si pagava solo da 12 a 23 euro.

Calabria

Gli aumenti in Calabria ci sono, ma non fortissimi. Si paga in media dai 10 ai 15 euro per un ombrellone e due sdraio, ma spesso non quelle in “prima fila”.

Nelle località più famose del Vibonese, un ombrellone può arrivare a costare 30 euro, ma il luogo più caro resta Tropea dove, durante il mese di Agosto, si può arrivare a pagare un ombrellone anche 40 euro.

Sicilia

In Sicilia i prezzi sono in linea con quelli del 2020, ma lo scorso anno erano già aumentati del 15% rispetto al 2019. Il 40% degli stabilimenti balneari, infatti, aveva già operato il rincaro durante il corso dell’estate passata.

Da Mondello alle coste della Playa di Catania, i prezzi oscillano da un minimo di 15 euro a un massimo di 25 euro, che però possono arrivare anche a 35 euro in altissima stagione. Gli abbonamenti stagionali in zona palermitana, possono variare tra i 1.700 euro e i 2.800 euro e un ombrellone con due lettini può raggiungere i 25 euro al giorno.

Sardegna

I prezzi sono più o meno gli stessi. A Cagliari, ombrellone e lettino costa dai 15 ai 17 euro, mentre a Pula ci sono aumenti del 20%.

Le innovazioni in Sardegna abbondano: infatti, si può prenotare un lettino anche tramite l’app in alcuni stabilimenti balneari e in molti luoghi, come il golfo dell’Asinara, i prezzi sembrano essere rimasti stabili.

Le fasce di prezzo variano in base alla distanza dall’acqua: si va dai 35 euro per la prima fila, fino ai 20 euro nelle retrovie. A questo, però, si aggiunge la tassa di 3,50 euro per il biglietto di ingresso a tutela della cala.

Argomenti

# estate

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories