Azioni Juventus: possibile inclusione nel Ftse Mib spinge il titolo, per IMI è buy

Si avvicina lo sbarco sul Ftse Mib delle azioni Juventus, che oggi potrebbero essere incluse nella “Reserve List”. A spingere gli acquisti anche la promozione arrivata da Banca IMI

Azioni Juventus: possibile inclusione nel Ftse Mib spinge il titolo, per IMI è buy

Le azioni Juventus presto nel Ftse Mib?

Grazie all’ipotesi di sbarco su Piazza Affari il titolo passa di mano a 1,17 euro, +6,56% rispetto al dato precedente.

Anche in presenza di un saldo trimestrale negativo per oltre 10 punti percentuali (-10,44%), nell’ultimo anno il titolo JUVE segna un +40,4%.

La stagione sportiva della società piemontese è iniziata nel migliore dei modi, la squadra è saldamente prima nel campionato italiano ed ha già strappato il passaggio agli ottavi di Champions League. Anche le azioni Juventus, dopo il picco toccato a metà settembre a 1,679 euro e la discesa sotto quota 1 euro a fine ottobre, sembrerebbero ben impostate per risalire la china.

Azioni Juventus: approdo in vista sul Ftse Mib?

Secondo quanto riportato da MF-Milano Finanza, il nuovo traguardo è rappresentato dallo sbarco delle azioni Juventus sul Ftse Mib, l‘indice di riferimento di Piazza Affari.

Oggi è in calendario la revisione della cosiddetta “Reserve List” del Ftse-Mib, la lista dei titoli candidati ad entrare sul listino principale in caso di “corporate action” (fusioni, acquisizioni, delisting o sospensione dei titoli già inclusi nell’indice). Secondo gli esperti, il titolo della società bianconera sarebbe uno dei papabili ad essere incluso nella “panchina” dell’indice.

Per IMI è da comprare

Oltre alla possibile inclusione nell’indice Ftse Mib, che implicherebbe un aggiustamento dei portafogli degli istituzionali, a spingere gli acquisti sulle azioni Juventus è la promozione arrivata da Banca IMI, che ha alzato la valutazione sul titolo da “hold” a “buy”. Indicazioni particolarmente significative arrivano dal prezzo obiettivo, raddoppiato da 0,7 a 1,4 ero.

Riteniamo che l’acquisto di Cristiano Ronaldo sia la chiave per sostenere un ulteriore crescita dei ricavi e per chiudere potenzialmente il gap rispetto ai cinque club top per fatturato europei,

spiegano gli analisti di IMI.

Gli analisti dell’investment bank di Intesa Sanpaolo si attendono da Juventus Fc una crescita dei ricavi “da circa 550 mln nel 2018-2019 a 624 mln nel 2021-2022, con un tasso composto medio annuo di incremento del 5,4% tra il 2018 e il 2022".

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Juventus Football Club S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.