Investing Roma 2018, Grosset (UniCredit): un’emissione a settimana per mantenere il passo con il mercato

L’emittente italiano ha presenziato la manifestazione con un’offerta molto variegata sia sul fronte Investment Certificates che lato trading. Money.it ha fatto il punto con Christophe Grosset, Investment Specialist della divisione Certificate di Unicredit

Investing Roma 2018, Grosset (UniCredit): un'emissione a settimana per mantenere il passo con il mercato

In occasione di Investing Roma 2018 tenutosi la scorsa settimana a Roma, Unicredit ha presentato alcune fra le principali innovazioni nella sua gamma di prodotti. Money.it ne ha parlato con Christophe Grosset, Investment specialist di Unicredit, che ha fatto il punto su tutte le maggiori novità presentate a Roma dall’emittente.

L’offerta di Unicredit si è infatti arricchita sia sul fronte dei Certificati d’investimento che lato trading con la reintroduzione sul mercato dei Corridor Certificates.

“Nel campo degli Investment Certificates abbiamo proposto una nuova serie di Top Bonus Doppia Barriera, un prodotto pensato per chi ha l’esigenza di proteggere il proprio portafoglio grazie alla natura europea delle due barriere, osservate solo a scadenza”, ha spiegato Grosset.

Per il trading sui certificati, invece, il manager di Unicredit si focalizza sui 127 Corridor Certificates nuovamente disponibili per la negoziazione in Borsa Italiana dopo il via libera dello scorso 2 ottobre da parte dell’ESMA, l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati.

“Si tratta di strumenti di trading innovativi, che consentono di investire sul mercato nell’80% dei casi in cui non si muove: è come vendere volatilità – spiega Grosset -. Con i Certificati Corridor il fattore tempo gioca a favore dell’investitore poiché con l’avvicinarsi alla data di scadenza diminuiscono le probabilità che l’attività sottostante possa uscire dal corridoio espresso dal livello massimo e dal livello minimo individuati in fase di emissione. È un grande vantaggio per chi fa trading, anche perché sul mercato italiano non esisteva uno strumento con queste caratteristiche”.

La gamma dei Corridor Certificates di Unicredit copre ben 28 sottostanti, di cui 23 azioni italiane, 2 azioni europee e 3 indici azionari europei. A scadenza è possibile ottenere il rimborso del valore nominale del Certificato, pari a 10 euro, se durante la vita dello strumento l’attività finanziaria sottostante rimane all’interno del “corridoio” delimitato dal livello massimo e minimo individuati dall’emittente in fase di emissione; qualora invece la quotazione dello strumento finanziario sottostante fuoriesca dal “corridoio”, il Corridor si estingue anticipatamente, con la perdita totale dell’investimento.

Le novità per il 2019

Per i presenti alla manifestazione Investing Roma 2018 Unicredit ha messo a disposizione il OneMarkets Simulator, una piattaforma di trading virtuale che, ripercorrendo nell’arco di 5 minuti una giornata reale di Borsa, consente di investire sui Certificati a Leva fissa sull’indice FTSE Mib che replicano le performance del paniere italiano per sette volte (7x) sia al rialzo che al ribasso.

“I Certificati, sia a Leva che d’Investimento, sono il mezzo attraverso il quale l’investitore individuale riesce ad accedere all’innovazione finanziaria. Eventi sul territorio come Investing Roma sono interessanti per avere un confronto diretto con chi utilizza questi strumenti”, ha chiosato Grosset, aggiungendo che su entrambi i rami Unicredit “continuerà ad arricchire la propria gamma di sottostanti. L’elemento su cui ci stiamo concentrando di più è la reattività verso le richieste del mercato: per questo proponiamo ai nostri clienti almeno un’emissione a settimana”.

Iscriviti alla newsletter settimanale per ricevere le news e le analisi più importanti sui Certificati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.