Forex: i Non-Farm payrolls di maggio spingeranno il dollaro USA a nuovi massimi?

Tutti i motivi per un report sul lavoro dei Non-Farm payrolls migliore del previsto, che potrebbe portare il dollaro USA a nuovi massimi.

A poche ore dalla pubblicazione del report del lavoro con i Non Farm payrolls degli Stati Uniti, il dollaro USA sembra tenere bene. Il biglietto verde è in salita contro lo yen giapponese e il dollaro canadese, l’australiano e il neozelandese. Perde terreno contro la sterlina ed è stabile contro terreno contro l’euro e il franco svizzero.

Segui in tempo reale la pubblicazione del market mover sui Non-Farm payrolls alle 14:30 (ora italiana) sul Calendario Economico di Forexinfo.it.

La performance del dollaro è stata buona questo mese, con gli investitori che hanno visto aumentare le proprie aspettative per il rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Ormai la grande maggioranza ritiene che non sarà possibile vedere un rialzo dei tassi a giugno, così i forex trader sono alla ricerca di commenti ed indizi del presidente della Fed Yellen che mostrino una certa probabilità di un serraggio della politica monetaria nel mese di settembre.

Se la Yellen riuscirà a soddisfare il mercato dipende in gran parte dal report sul mercato del lavoro di oggi.

I Non-Farm payrolls sono un importante catalizzatore per una notevole rottura al rialzo del dollaro. Il biglietto verde è scambiato proprio al di sotto del livello chiave contro lo yen e, inequivocabilmente, un risultato forte sul report dei Non Farm payrolls potrebbe guidare il cambio dollaro-yen USD/JPY sopra quota 125.

Per registrare un rialzo stabile però, abbiamo bisogno di vedere il tasso di disoccupazione stabile o in calo e, soprattutto, un aumento della retribuzione media oraria. In effetti, i salari sono più importante rispetto alla quantità assoluta della crescita di nuovi posti di lavoro in questi giorni in quanto i libri paga si aggirano già su quota mensile a 200mila dall’anno scorso, più o meno stabile tranne qualche eccezione.

Non c’è dubbio che l’economia degli Stati Uniti e il mercato del lavoro stiano migliorando, ma il dollaro si trova anche in ipercomprato e quindi - anche se rimbalzasse su un risultato molto forte sui nuovi posti di lavoro - potrebbe essere colpito dalle prese di profitto la prossima settimana; in più, alcuni forex trader hanno ridimensionato alcune delle loro posizioni in vista della decisione sui tassi del 17 giugno del FOMC.

Indicatori sul risultato dei Non Farm payrolls di maggio

Motivi per il report NFP migliore del previsto

  • Le richieste di sussidio di disoccupazione (continuative) sono ai minimi di 15 anni
  • I NFP ADP del settore privato sono saliti da 169mila a 201mila
  • Aumento della componente occupazione sull’indice manifatturiero ISM
  • Aumento della fiducia dei consumatori

Motivi per il report NFP peggiore del previsto

  • Calo della componente occupazione sull’indice non-manifatturiero ISM
  • Calo dell’indice sulla fiducia dei consumatori UoM
  • La media mobile a 4 settimane sulle richieste di sussidi di disoccupazione è salita da 271mila a 274mila , rimbalzando dai minimi di 15 anni.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.