Forex, euro: PMI eurozona in uscita, perché l’attesa è alta?

In pubblicazione sul calendario economico gli indici PMI dell’Eurozona, alcuni dei dati più attesi della settimana. Il sentiment degli investitori avrà beneficiato dell’euro debole e del QE?

I movimenti sul cambio euro dollaro EUR/USD riflettono l’inconsistenza dei commenti dei politici greci.
Martedì, il ministro delle Finanze greco Varoufakis ha detto che ci sono chiari segni di convergenza, spianando la strada per la Grecia e suoi creditori UE/FMI per raggiungere un accordo.

Ieri invece Ministro greco Pappas ha riferito di non volere un accordo qualsiasi con i finanziatori. Non c’è dubbio che l’UE e il FMI la pensino allo stesso modo, che è il motivo per cui la possibilità di un accordo dopo l’incontro dei ministri di venerdì è poco probabile.

Tuttavia, stamattina sono in pubblicazione gli indici PMI dell’eurozona e l’indice IFO tedesco; quest’ultimo si è rivelato stabile.

Il sentiment degli investitori potrebbe essersi indebolito ma questi sono indicatori di attività che dovrebbero aver beneficiato di un euro più debole e del Quantitative Easing.

Segui la pubblicazione dei dati in tempo reale sul Calendario Economico di Forexinfo.it alle ore 9.00.

I risultati del PMI dell’eurozona sono particolarmente importanti in quanto i trader sono alla ricerca di una scusa per prendere profitto sulle loro posizioni short.

Aggiornamento: delude il PMI manifatturiero e dei servizi flash in Francia.

Tutti sono preoccupati che il bottom di breve termine su EUR/USD possa trasformarsi in supporto a lungo termine.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.