Forex, dollaro USA: 3 motivi per aspettarsi un rimbalzo la prossima settimana

Perché aspettarsi un rimbalzo la prossima settimana del dollaro USA. Ecco i 3 motivi che sostengono la ripresa del dollaro, ma bisognerà attendere prima che il rally riparta.

Perché possiamo aspettarci un rimbalzo del dollaro USA la prossima settimana e quali saranno i drive che lo faranno tornare a salire?

Da tutti i fronti, è stata una settimana terribile per il dollaro USA. Il biglietto verde ha perso terreno contro tutte le principali valute, causando una caduta dell’indice del dollaro di quasi il 3%.

In un movimento guidato dalla debolezza di una serie di dati sull’economia degli Stati Uniti e dai commenti contrastanti dei membri della Federal Reserve, il dollaro è entrato nell’ipercomprato in un brevissimo periodo di tempo e una correzione è naturale.

I forex trader avevano bisogno di un pretesto per prendere profitti e la spesa dei consumatori deludente, insieme ai dati sul settore immobiliare, hanno offerto l’incentivo perfetto.

Tuttavia, la prossima settimana il dollaro potrebbe rimbalzare, come il movimento di molte coppie valutarie che stanno raggiungendo livelli tecnici chiave.

Il cambio dollaro yen USD/JPY ha trovato supporto a 118.50, mentre il cambio euro dollaro EUR/USD ha trovato resistenza a 1,0850; il Cable GBP/USD sopra quota 1.50.

In realtà il supporto tecnico è uno dei motivi principali per cui il dollaro potrebbe recuperare la prossima settimana.

Il grafico qui sotto mostra che la caduta dell’indice del dollaro si è fermato proprio sullo SMA a 50 giorni. Il passaggio a livelli importanti ha attirato i cacciatori di occasioni che condividono l’opinione che i driver di lungo periodo sul dollaro rimangono intatti.

Anche se alcuni membri della banca centrale sostengono che un aumento dei tassi arriverà più tardi del previsto, le loro osservazioni suggeriscono che tutti sono d’accordo che la Federal Reserve inizierà a stringere a settembre.

I rendimenti a 10 anni hanno trovato supporto al di sopra dell’1,8% e venerdì abbiamo assistito a delle sorprese positive sui dati degli Stati Uniti.

La crescita dei prezzi al consumo versione core ha accelerato su base annua, mentre la continua ripresa ha guidato la fiducia dei consumatori, misurata dall’Università del Michigan, fino a far arrivare il sentiment dei consumatori al suo secondo livello più forte dal 2007.

La prossima settimana, il Calendario Economio per il dollaro USA contiene report di dati soprattutto di secondo livello, che dovrebbero avere un impatto limitato sul dollaro.

Ci si aspetta che il dollaro torni a salire, ma è possibile che il rally attenda ancora a ripartire.

Invece, la maggior parte delle principali coppie di valute potrebbero rimanere all’interno del loro range recente mentre i dati sui beni durevoli, le richieste di sussidi di disoccupazione, la vendita di case esistenti e di nuova costruzione sosteranno la price action consolidative.

3 motivi per cui il dollaro potrebbe rimbalzare la prossima settimana

  • I driver di lungo periodo sul dollaro USA rimangono intatti, i rendimenti trovano supporto
  • I dati in programma sul calendario economico non costituiscono una minaccia per il biglietto verde
  • L’indice del dollaro USA ha trovato supporto sullo SMA a 50 giorni

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \