Forex: crolla la sterlina sul timore Brexit, sindaco di Londra è pro uscita dall’UE

La sterlina scende sulla nuova paura per una Brexit, il sindaco di Londra è favorevole. Dopo le trattative con l’UE, si avvicina il referendum per un’uscita dall’UE.

Crolla la sterlina (GBP) all’apertura dei mercati di lunedì. La valuta britannica registra una forte discesa sul mercato del Forex dopo che David Cameron, primo ministro del Regno Unito, ha aumentato la pressione sui politici ancora indecisi affinché si schierino dalla sua parte, decidendo di rimanere nell’Unione Europea ed evitare una Brexit.

David Cameron ha l’appoggio di circa la metà delle 100 società più grandi del paese in vista del referendum di giugno che darà forma al futuro del Regno Unito, ma ha perso il sostegno di una figura chiave, il sindaco di Londra, che domenica ha dichiarato ai giornali il supporto per un’uscita del Paese dall’UE.

Sterlina crolla, sindaco di Londra pro-Brexit

Sullo sfondo di un rialzo del mercato azionario asiatico, gli investitori hanno risposto al rischio rinnovato per una Brexit vendendo aggressivamente la sterlina durante la sessione asiatica, in calo dello 0,9 per cento a $1,4282 a metà mattina, la performance peggiore tra le valute principali per la giornata.

La paura per una Brexit sta decisamente pesando sulla sterlina. La valuta britannica registra anche la performance peggiori in un anno contro il paniere il paniere delle valute principali, seguita dal dollaro australiano e quello neozelandese.

Boris Johnson, il sindaco di Londra, si schierato definitivamente pro uscita della Gran Bretagna dall’UE nella giornata di domenica, mentre David Cameron era impegnato a convincere i membri di partito ancora indecisi a sostenere la sua campagna per evitare ad Regno Unito un pericoloso «salto nel buio».

Johnson è uno dei pochi politici britannici con un indice di gradimento positivo ed è visto da David Cameron come il nemico più pericoloso nella campagna del referendum sulla Brexit.

Sterlina crolla: l’Euro ne approfitterà?

Se i mercati hanno iniziato a prendere in considerazione più seriamente una Brexit, aggiungendola alla lista delle preoccupazioni globali, l’euro potrebbe beneficiarne come rifugio sicuro, anche se lo yen giapponese sovraperformarlo, dato che un’uscita del Regno Unito non sarebbe una buona notizia per l’Europa.

L’incertezza attorno al dibattito Brexit e i suoi effetti sulle prospettive economiche del paese manterranno la sterlina sotto pressione per qualche tempo.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.