Forex: USD/CHF ritraccia, parola a Fed e SNB. Cosa cambierà?

Il cambio USD/CHF ritraccia e resta in attesa delle decisioni delle banche centrali in merito ai tassi di interesse. Dopo la Fed di oggi, la parola domani alla SNB.

Il franco svizzero resta forte nei confronti del dollaro in attesa delle dichiarazioni delle rispettive banche centrali nell’ultima riunione dell’anno. Resta alta l’attesa per le decisioni che prenderà la Fed oggi in merito all’innalzamento del tasso di interesse. Domani invece, lo stesso scenario attende alla SNB.

A differenziare i due eventi sono le attese degli analisti, nel primo caso il rialzo di 25 punti base è ormai dato per certo, il mercato sconta ormai da settimane l’innalzamento dei tassi ed anche il dollaro ha tratto forza da tale evento nel suo rally di novembre. Per la riunione di domani della SNB invece non è atteso alcun rialzo. Alla svizzera sta molto a cuore la sua valuta, a dimostrazione di ciò ci sarebbero i molteplici interventi della banca centrale sul mercato valutario.

Le banche centrali dovranno tener conto delle differenze anche dal punto di vista inflattivo. La Fed dal canto suo si trova di fronte uno Stato con l’inflazione che vola verso il target prefissato, dal lato svizzero invece la SNB dovrà tener conto di una deflazione che continua a pesare sull’economia elvetica.

Cambio USD/CHF in attesa delle banche centrali

Il cambio USD/CHF ha raggiunto la parità a novembre grazie ad un dollaro in grande forma. La fiducia nel nuovo presidente Trump ed un aumento dei tassi da parte della Fed ogni giorno più scontato hanno trasmesso al dollaro una grande forza. Le preoccupazioni della SNB riguardo un eccessivo apprezzamento del franco svizzero in seguito all’elezione di Trump sono state quindi smentite. Gli investitori infatti, con l’elezione del nuovo presidente, sembrano aver abbandonato i beni rifugio come franco svizzero e oro preferendo dollaro e azionario.

La SNB però non ha mai smentito il fatto di intervenire costantemente sul mercato valutario per tenere sotto controllo la proprio valuta. Secondo i dati del FMI infatti, le riserve totali detenute dalla banca centrale svizzera sembrano esser salite a 17 miliardi di franchi lo scorso mese, circa il 100% del proprio PIL. Sono alti quindi i costi che la banca centrale sosterrebbe a protezione della propria valuta. Un innalzamento dei tassi da parte della Fed questa sera potrebbe portare ad un alleggerimento della pressione sulla valuta elvetica, pressione però che potrebbe tornare nel corso del nuovo anno con la crescente incertezza in campo politico/economico.

Le due banche centrali dovranno pensare anche alle prospettive di crescita della propria economia. La Fed al momento ha di fronte un’economia in forte espansione con un presidente che sembra promettere grandi cose per il futuro. L’inflazione in questo caso mostra costanti segnali di crescita verso il target prefissato dalla banca centrale. Situazione totalmente opposta però per la Svizzera. La SNB dovrà per forza tener conto delle prospettive di crescita future combattendo una deflazione sempre crescente ed un regime di tassi di interesse che è il più basso al mondo.

Cambio USD/CHF: lo scenario tecnico

Il cambio tra dollaro e franco svizzero, dopo il rally avuto a novembre grazie al forte apprezzamento del dollaro, sembra voler ritracciare in attesa delle decisioni delle banche centrali. Al momento il cambio non va oltre quota 1,01 con una flessione delle 0,3%.

Il grafico sembra accennare ad un doppio massimo creato dai prezzi in area 1,02, punto da cui ha avuto origine l’attuale flessione. Probabilmente stanno arrivando le prese di profitto da parte degli operatori dopo il precedente mese di acquisti.

Il livello di supporto più vicino in fase di ribasso, in attesa delle decisioni delle banche centrali, è quello in area 1,005. Avendo il dollaro già scontato in gran parte la manovra di politica monetaria restrittiva, anche in caso di rialzo dei tassi da parte della Fed, tale livello al momento sembra quello più probabile.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories