Forex: USD/CAD raggiunge il target e ritraccia. Previsioni di breve periodo

Il dollaro canadese recupera oltre 400 pip e raggiunge i target. Previsioni sul cambio USD/CAD e analisi di breve periodo.

Il dollaro canadese è stato protagonista nel corso degli ultimi giorni di un grande recupero sul dollaro USA e dalla fine di settembre il cambio USD/CAD è sceso di oltre 460 pip, arrestando il suo interminabile trend al rialzo.

La boccata d’aria per il dollaro canadese deve molto al rincaro del petrolio, risorsa che condiziona molto la valuta del principale esportatore di greggio d’America, che in questi giorni è arrivato ad apprezzarsi fino a 49,50 $ al barile, attestandosi in questo momento a circa 48 $.

Dollaro canadese: ottimo rally nonostante la bilancia commerciale deludente
La ripresa di vigore del loonie è stata davvero notevole, soprattutto se si pensa ai dati che sono stati pubblicati l’altro ieri circa la bilancia commerciale del Canada: questi hanno evidenziato la diminuzione delle esportazioni e contemporaneamente l’aumento delle importazioni con il risultato che l’indice International Merchandise Trade, che esclude il solo settore dei servizi, è peggiorato oltre le aspettative ed ha segnato un pesante -48,33 miliardi di dollari.

Nonostante tutto il dollaro canadese abbia viaggiato con il vento in poppa, forte dell’apprezzamento del petrolio e dei Non-Farm Payrolls negativi per gli Stati Uniti e per il dollaro USA. Tutto questo ha fatto sì che su USD/CAD continuassero a prevalere le vendite, al punto che in pochi giorni sono stati raggiunti i primi due target che avevamo indicato e che fosse sfiorato anche il terzo a quota 1,2953.

I prossimi market mover
Nei prossimi giorni la major USD/CAD andrà incontro ad importanti market mover che probabilmente daranno origini a momenti di elevata volatilità. Nel pomeriggio saranno pubblicati gli indici dei prezzi delle nuove abitazioni canadesi e in serata negli Stati Uniti saranno resi noti i verbali del FOMC (Federal Open Market Committee).

Ma per quanto riguarda l’economia del Canada, sarà fondamentale la giornata di domani, quando saranno pubblicati i dati sull’occupazione. Le previsioni circa il tasso di disoccupazione sono positive, ci si aspetta il 6,9% a fronte del precedente 7,0%, risultati imprevisti potrebbero generare forti scosse al tasso di cambio dollaro USA - dollaro canadese.

USD/CAD: analisi tecnica
Sfiorato il terzo target di 1,2953, la major ha immediatamente ritracciato e la pin-bar rialzista di ieri mostra una ripresa degli acquisti. Dal punto di vista tecnico, potrebbe essere un buon segnale rialzista, ma saranno fondamentali i dati macroeconomici per stabilire la prossima direzione del mercato.

Se l’ondata ribassista fosse davvero finita, un primo target potrebbe essere il livello 1,3178, per un’eventuale continuazione fino a 1,3325. Qualora i dati continuassero invece a spingere la major verso il basso, i prossimi supporti sarebbero ancora 1,2953, quindi 1,2820 e 1,2708.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.