Forex, GBP/USD: i verbali della BoE fermeranno il rally della sterlina?

La pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione di politica monetaria della Bank of England bloccheranno il rialzo della sterlina contro il dollaro che dura ormai da 7 giorni?

Il recente rally del sterlina inglese è stato notevole: sono 7 i giorni consecutivi in cui cambio sterlina-dollaro GBP/USD non chiude in perdita. Da un lato parte della forza della sterlina può essere attribuita all’incertezza per l’esito della riunione del FOMC, la sovraperformance della sterlina contro le altre principali valute ci dice che il movimento è guidato principalmente dalla domanda per la valuta inglese.

E’ difficile individuare con esattezza da dove venga questa nuova richiesta di sterlina soprattutto perchè i market mover sull’economia del Regno Unito sono misti.
Secondo l’ultimo report sull’inflazione, i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,2% a maggio.

Il risultato è stato in linea con le aspettative ma il CPI annualizzato versione core è aumentato solo dello 0,9% contro una previsione di un rialzo dell’1%. La delusione è stata ancor più grande per il calo a sorpresa dei prezzi degli input nella produzione.

Questo ultimo report di dati fa seguito ad una serie di risultati misti che dovrebbero mantenere la politica del Regno Unito sulla strette per il resto dell’anno.

I forex trader sono in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Bank of England di mercoledì mattina alle 10:30, e l’aspettativa più forte è che i membri della banca centrale del Regno Unito condivida la visione secondo cui non c’è alcuna urgenza di aumentare i tassi dato che le condizioni economiche non lo permettono.

A parte i verbali, la mattinata vedrà la pubblicazione del market mover sulle richieste di sussidi di disoccupazione e il tasso di disoccupazione; gli analisti non si aspettano grandi sorprese al rialzo, non prevedendo quindi un sostegno alla sterlina da parte dei market mover.

Segui i dati in uscita sull’economia del Regno Unito, i voti sui tassi di interesse e il mantenimento del piano di quantitative easing alle 10:30 sul Calendario Economico di Forexinfo.it aggiornato in tempo reale.

Dopo 7 giorni consecutivi di rialzo, un ritracciamento è probabile e gli eventi di mercoledì potrebbero funzionare da catalizzatore perfetto per una correzione.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.