Forex, AUD/USD: in ripresa dopo il calo sui dati australiani

Rapida discesa del dollaro australiano contro il dollaro USA durante la sessione forex di Tokyo: i dati sulla spesa di investimento del privato sono peggiori delle aspettative. Ora AUD/USD in ripresa.

Il dollaro australiano è sceso contro il dollaro statunitense giovedì nella sessione asiatica di forex trading, spinto in basso dai dati sulla spesa di investimento privato d’Australia più debole del previsto, mentre le dichiarazione del presidente della Federal Reserve Janet Yellen hanno continuano a pesare sul biglietto verde.

AUD/USD ha colpito un minimo di 0,7837 durante la sessione di Tokyo; la coppia successivamente si è consolidata a 0,7863, in calo dello 0,30%.
La coppia è arrivata a trovare supporto a 0,7739, il più basso dal 24 febbraio e resistenza a 0,7979, la più alta dal 27 gennaio.

Ora AUD/USD è scambiato a 0,7886.

Mercoledì il dollaro australiano era in salita, grazie ai dati sulle opere di costruzione meno deboli del previsto.

L’Australian Bureau of Statistics ha riferito in precedenza che la spesa di capitale privato è scesa del 2,2% nel quarto trimestre del 2014, superando le aspettative per un calo dell’1,9%.
La variazione sugli investimenti privati per il terzo trimestre è stata rivista in rialzo a 0,6% da un precedente 0,2%.

Nel frattempo, il dollaro USA è rimasto sotto pressione a causa del calo delle aspettative di un rialzo dei tassi della Fed a giugno: la Yellen - nella testimonianza alla Commissione bancaria del Senato - martedì ha ribadito che è «improbabile» che le condizioni economiche possano giustificare un aumento dei tassi di interesse e che si dovrà aspettare «almeno un paio di riunioni del FOMC».

Mercoledì, in un secondo giorno di dichiarazioni alla commissione per i servizi finanziari la Yellen ha ribadito lo stesso messaggio, dicendo che i salari e l’inflazione dovranno crescere prima che la Fed possa alzare i tassi, nonostante i segnali di miglioramento del mercato del lavoro.

Il dollaro australiano è sceso contro il dollaro neozelandese, con la coppia AUD/NZD in calo dello 0,54% a 1,0381.
L’istituto di Statistica della Nuova Zelanda ha riferito che la bilancia commerciale del Paese è in un surplus di 56 milioni NZD nel mese scorso, da un deficit di 195 milioni a dicembre, contro l’aspettativa del mercato di un deficit di 162 milioni.

Nel corso della giornata, gli Stati Uniti rilasceranno i dati sull’indice dei prezzi al consumo, nonché i report sulle richieste di sussidi di disoccupazione e gli ordini di beni durevoli alle ore 14.30.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories