Nelle scorse ore sul web è trapelato il brevetto della nuova McLaren Sabre. Questo mostra quello che sarà il design esterno della super car di cui al momento si sapeva solo che la casa inglese aveva registrato il nome.

Alcuni Brevetti svelano il design della futura McLaren Sabre

Non c’è dubbio che questi disegni di McLaren Sabre mostrano un livello elevatissimo di sportività e aggressività, con passaruota muscolosi con proprie coperture aerodinamiche che permetteranno di convogliare il flusso d’aria direttamente attraverso il cofano e il parabrezza verso il posteriore, senza deviazioni verso una parte posteriore divisa longitudinalmente.

Nella nuova super car di McLaren notiamo inoltre anche la presenza di una grande ala che sostiene anche lo spoiler posteriore fisso.

Le immagini mostrano anche porte che si aprono verticalmente e particolari che rendono la futura McLaren Sabre incompatibile con un modello di produzione: la posizione dei fanali posteriori sul ponte posteriore, una tecnologia di illuminazione troppo avanzata.

La disposizione dell’enorme diffusore ricorda l’estetica dell’estrema Senna GT-R. Insomma sembra di essere di fronte ad una concept car o comunque ad un modello fatto per l’esposizione più che per la strada.

Una delle certezze relative alla futura McLaren Sabre è che sarà un ibrido plug-in, una tecnologia che si è già affermata come standard nel marchio, come la nuova McLaren Artura che debutterà nel 2021.

Per il resto si sa poco altro del modello, ma la McLaren ha confermato la sua esistenza due anni fa quando gli inglesi hanno affermato che «il progetto BC-03 è una vettura fatta su richiesta di un cliente creata su misura da McLaren Special Operations».

All’epoca, si vociferava che l’auto sarebbe stata ispirata dalla Ultimate Vision Gran Turismo, introdotta nel 2017. Non possiamo escludere però che alla fine McLaren decida di portare sul mercato questa auto in versione estremamente limitata di 5 o 10 unità in totale.