Calcio&Borsa: il mercato dei giocatori non piace a Piazza Affari. Juve, Roma e Lazio in calo

Marta Panicucci

22 Luglio 2014 - 12:49

condividi

Le sorprese del calciomercato non giovano ai titoli a Piazza Affari. Gli acquisti di Iturbe, Parolo e Morata, portano Roma, Lazio e Juve in rosso.

Mentre gli appassionati di calcio festeggiano per gli acquisti al calciomercato delle proprie squadre a Piazza Affari invece, chi ha investito nelle azioni di Juve, Roma e Lazio ha poco da festeggiare. Il calciomercato estivo infatti non ha affatto giovato ai conti delle squadre che, se da una parte hanno guadagnato in termini di organico per il prossimo campionato, dall’altra hanno perso parte del proprio valore in Borsa.

Questa discrepanza tra calciomercato e borsa si spiega facilmente: gli investitori guardano più alle ingenti somme spese per l’acquisto dei giocatori che al beneficio futuro che questi possono portare alla nuova squadra.

Lazio e Roma
La Roma ha comprato l’attaccante del Verona Iturbe e nello stesso giorno ha perso in borsa circa il 30%. Oltre all’esborso di 31 milioni di euro per il giocatore Iturbe, il crollo in borsa è dovuto anche alla conclusione dell’aumento di capitale, un’operazione che può non avere un impatto positivo sull’andamento borsistico del titolo.

Flessione minore si è registrata per l’acerrimo nemico della Roma. La Lazio infatti, nel periodo di calciomercato estivo, ha perso il 9% del suo valore a Piazza Affari. A pesare in negativo sul titolo dei biancocelesti è l’acquisto di Parolo per 6 milioni di euro, dopo i precedenti acquisti di Djordjevic e Basta.

Juve
Discorso più complesso per la situazione della Juve che non solo ha visto l’arrivo e la partenza di giocatori ma anche del titolare della panchina a strisce bianche e nere. Il 15 luglio, giorno in cui è arrivata la notizia della dimissioni di Antonio Conte da allenatore della Juve, il titolo ha perso il 12,5% a Piazza Affari. E il giorno successivo, quello in cui Massimiliano Allegri è stato presentato come nuovo allenatore ha ceduto il 4,67%.

A Piazza affari non interessano le doti tecniche e l’importanza strategica dei giocatori ma soltanto utili e fatturato che rischiano di essere compromessi in nome di un colpo di mercato.

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.