Breakout, volatilità e criptovalute

Criptovalute: il fascino dei rendimenti stratosferici degli ultimi anni sta sempre più cedendo il passo a perdite incontrollate. Meglio fare attenzione a non lasciarci le penne!

Breakout, volatilità e criptovalute

Negli ultimi anni ha preso sempre più piede il trading sulle criptovalute (criptocurrency): un boom che ha coinvolto soprattutto i trader “retail”, affascinati dal rally stupefacente di alcune delle più note monete digitali come il Bitcoin, Ripple, Ethereum o Litecoin, solo per citarne alcune. Molti broker online hanno cominciato a proporre una lunga serie di CFD, così da consentire ai piccoli trader privati di speculare sulle oscillazioni di prezzo di queste criptovalute. Tuttavia, c’è il rovescio della medaglia: come sempre i rally in borsa non durano mai all’infinito e a un certo punto c’è da fare i conti con violente vendite, anche nell’ordine di centinaia di punti percentuali in poche settimane o mesi!

Non è un errore di battitura: queste criptomonete, che in precedenza avevano evidenziato rendimenti positivi clamorosi (anche di migliaia di punti percentuali!!!), stanno restituendo gran parte dei guadagni al mercato a causa dello scoppio della bolla finanziaria che le ha interessate. Grazie ai CFD è possibile andare sia long che short, ma c’è un problema di fondo. I trader incauti, senza esperienza e alla ricerca di guadagni facili, potrebbero non essere al corrente dei pericolosi movimenti giornalieri di questi prodotti. In caso di oscillazioni avverse, le perdite potrebbero anche superare il capitale investito senza l’applicazione ferrea dello stop loss!

Il grafico in alto del Bitcoin, time frame a 4 ore, mostra un tipico breakout del prezzo, avvenuto dopo una lunga e stretta fase di consolidamento. Nel giro di pochi giorni, dopo la perdita decisa del supporto chiave di area 6200, la quotazione della criptovaluta più famosa è crollata quasi del 50%, evidenziando – semmai ce ne fosse ancora bisogno – come questi strumenti finanziari siano caratterizzati da un’altissima volatilità di fondo in grado di garantire guadagni elevati in poco tempo ma anche di causare perdite da capogiro con la distruzione del fondamentale “capitale psicologico” del trader.

Alla prossima pillola!

Nicola D’Antuono

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.