Borsa: listini europei tirano sospiro di sollievo dopo «no» scozzese. Milano positiva

Marta Panicucci

19 Settembre 2014 - 12:52

condividi

Piazza Affari a metà seduta viaggia alla pari degli altri listini europei, più distesi dopo il «no» della Scozia al referendum per la secessione dal Regno Unito. L’esito del referendum scozzese attenua anche la paura circa la secessione della Catalogna dalla Spagna. Poco dopo le 12 l’indice FTSE Mib sale dello 0,85%, l’Allshare dello 0,76%, in linea con Londra, Parigi e Francoforte.

Cattolica cede il 5,36%% dopo l’annuncio di un aumento di capitale da 500 milioni di euro, inaspettato per dimensioni di oltre il 50% dell’attuale capitalizzazione. «I target sono troppo ambiziosi e la mancanza di dettagli sull’utilizzo dell’aumento di capitale è chiaramente deludente», scrive Atanasio Pantarrotas, analista di Kepler Cheuvreux, in un report odierno.

Telecom nel giorno dell'ingresso di Vivendi dell'azionariato con il 5,7%, guadagna lo 0,55%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.