Analisi tecnica e Grafico: EUR/CHF (Euro/Franco Svizzero)

Pubblicato il 20 agosto 2018

Analisi tecnica e grafico EUR/CHF (Euro/Franco Svizzero)
Valori
Ultimo prezzo 1,13829
Variazione 0,03%
Max (52 settimane) 1,20055
Min (52 settimane) 1,12
Indicatori
MM200 1,17
RSI 14 38,48
MACD -0,006
Performance
1 settimana -0,45%
1 mese 2,18%
3 mesi 3,32%

Analisi tecnica Forex: EUR/CHF, pronti per un nuovo short?

I prezzi del cross valutario EUR/CHF si trovano attualmente in un’area statica molto importante, sta per partire un nuovo impulso ribassista? Valutiamo la situazione grafica

Le quotazioni del cross valutario EUR/CHF si trovano attualmente in un’area statica delimitata da due livelli orizzontali: il più vicino ai prezzi attuali è in area 1,1368, l’altro a 1,1447, ereditati rispettivamente dal minimo segnato il 29 maggio e il minimo del 8 febbraio 2018.

L’andamento dei corsi, dapprima in lateralità fino alla rottura del livello a 1,1447, ora è evidentemente ribassista, come si può notare anche dalla serie di candele dal 8 al 15 agosto tutte con chiusura negativa (di cui due con un range molto esteso) esclusa l’ultima (una doji) che ha lasciato un primo indizio di una futura presa di respiro, come effettivamente accaduto.

Dopo la candela di indecisione, con la seduta del 16 agosto i prezzi hanno disegnato una candela marubozu che, con le due precedenti, hanno formato un pattern definibile come Morning Star (anche se non era presente il gap tra la prima e la seconda candela dato che nel mercato del Forex sono meno presenti), questo ha portato i corsi ai livelli attuali che al momento della scrittura si attestano a 1,1385, molto vicini all’area del 50% di ritracciamento dell’ultimo impulso ribassista.

Alla luce dell’analisi grafica di EUR/CHF e delle confluenze tecniche si privilegia un’operatività di tipo short alla rottura del minimo della seduta del 17 agosto a 1,1329 con primo obiettivo area 1,1217 livello statico di lungo periodo, obiettivo più ambizioso a 1,0990 successivo supporto statico. Per un’operatività di tipo long, invece, bisognerà attendere la rottura di 1,1400 (livello di ritracciamento del 50%) con primo obiettivo il massimo toccato a 1,1557, obiettivo più ambizioso a 1,1714 segnato il 16 luglio scorso, prestando però attenzione alla trendline discendente che conta i massimi del 14 maggio e del 16 luglio scorsi, ora transitante in area 1,1570.

SCENARIO LONG

Long da 1,1400 con stop loss fissato a 1,1329, primo target a 1,1557, target finale a 1,1714.

SCENARIO SHORT

Short da 1,1329 con stop loss fissato a 1,1400, primo target a 1,1217, target finale a 1,0990.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.