Analisi Borsa Italiana: hedge fund contro titoli auto italiani

Brembo e Ferrari sono stati i titoli più shortati dai fondi d’investimento questa settimana. L’analisi delle posizioni nette corte su Piazza Affari a cura dell’Ufficio studi di Money.it

Analisi Borsa Italiana: hedge fund contro titoli auto italiani

Dall’analisi sulle variazioni delle posizioni nette corte effettuata dall’Ufficio studi di Money.it ogni settimana, oggi emerge che i fondi hanno iniziato ad aumentare le esposizioni short sul settore auto a cominciare da Brembo e Ferrari, dove l’esposizione netta dei fondi è quasi raddoppiata rispetto alla scorsa settimana.

Rispetto alla scorsa ottava, oltre al comparto auto, le maggiori variazioni interessano in positivo Saipem, TXT Solutions e Telecom Italia. Sulla prima i fondi hanno ridotto la loro esposizione dell’1,27% chiudendo due posizioni corte. Per quanto concerne la seconda si passa da un 1,05% allo 0,5% di capitale impiegato dai fondi. Su Tim l’esposizione degli hedge fund si riduce dello 0,59%.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Le informazioni sono relative alle posizioni degli operatori finanziari il cui capitale è impiegato per almeno lo 0,50% in posizioni corte nette sul mercato azionario italiano. Dal punto di vista dell’esposizione totale, invece, si confermano in pole anche questa settimana Azimut, Banco BPM e BPER Banca.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Nella tabella sono elencati in ordine decrescente i titoli sulla base della quota di capitale impiegata dai fondi per aprire posizioni short in essere. Dall’ultimo aggiornamento relativo al 24 agosto, emerge che Azimut è ritornata ad essere la società del mercato Italiano più shortata, con 8 posizioni aperte per un totale dell’8,53% di capitale utilizzato dagli hedge fund. Rialzo in difficoltà anche per Banco BPM, che presenta un totale di 7 posizioni aperte con l’8,24% di capitale. BPER Banca rimane al terzo posto, con 9 posizioni corte nette aperte e il 7,53% di capitale coinvolto.

La classifica dei fondi: AQR e Marshall Wace credono nel ribasso di Piazza Affari


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Analizzando poi la situazione dei fondi istituzionali rispetto alla scorsa ottava non cambiano i tre fondi che credono nel ribasso di Piazza Affari, primo fra tutti AQR. Quest’ultimo ha incrementato la sua esposizione short al 12,65% di capitale. Marshall Wace al secondo posto però diminuisce la sua scommessa contro il Belpaese al 9,78%. Kairos resta invece la terza per distacco: il suo capitale utilizzato per operazioni ribassiste sull’Italia rimane invariato al 4,18%.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

A livello settimanale, come si può osservare nell’ultima tabella, le uniche due variazioni importanti sono quelle di Worl Quant, che incrementa la sua esposizione corta sul mercato italiano dello 0,51%, ed Exane che la aumenta dello 0,6%. Più ridotto l’incremento di Blackrock, pari allo 0,20%.

Riducono invece la loro esposizione GLG Partners, che passa dal 2,42% all’1,13%, e Renaissance Technologies che decrementa la sua esposizione short rispetto alla scorsa ottava dello 0,98%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Posizioni Nette Corte (PNC)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.