Agenda macro 29 maggio: riflettori puntati sull’asta dei BoT in Italia

Giornata ricca di market mover, che si concentreranno in particolar modo su Francia e Italia. Sul nostro Paese verranno pubblicati importanti dati, e si terrà l’asta dei BoT a sei mesi, in cui si dovranno tenere sott’occhio i rendimenti di aggiudicazione

Agenda macro 29 maggio: riflettori puntati sull'asta dei BoT in Italia

Come si vede dal nostro calendario economico, l’agenda macro di oggi vedrà pubblicati diversi market mover di rilievo, in particolar modo per quanto riguarda la Francia, l’Italia e gli Usa.

Le prime misurazioni si avranno in Francia con la pubblicazione dell’indice dei prezzi al consumo di maggio (preliminare). Il CPI dovrebbe registrare un calo allo 0,2% contro lo 0,3% segnato a maggio. Il dato è stimato in discesa anche su base annuale, nello specifico, gli analisti censiti da Bloomberg lo attendono all’1,1% sull’1,3 precedente.

In linea le previsioni sull’inflazione francese armonizzata UE, che su base mensile dovrebbe passare dallo 0,4% allo 0,3%, mentre la lettura annualizzata è attesa in calo dall’1,5% di aprile all’1,2%.

Gli investitori saranno focalizzati anche sul Pil francese del primo quadrimestre (finale), atteso in linea con la rilevazione preliminare, allo 0,3%. Non sono attese variazioni nemmeno per la rilevazione annualizzata, attesa all’1,1%.

Italia tra fiducia e aste di titoli di Stato

In Italia, le attenzioni degli operatori saranno catalizzate dalle letture sulla fiducia dei consumatori di maggio. Questo indicatore economico è atteso in calo a 110 punti rispetto ai 110,5 punti di aprile.

Focus anche sulla fiducia manifatturiera di maggio. Anche per questa misurazione le attese sono per un calo, con il dato che dovrebbe segnare i 100,4 punti contro i 100,6 punti di aprile.

Alle 11:00, riflettori puntati sull’asta di 6,5 miliardi di euro di BoT a 6 mesi con scadenza prevista per il 29 novembre 2019.


Rendimenti di aggiudicazione dei BoT a 6 mesi. Fonte: Bloomberg

Dopo le recenti tensioni sullo spread tra BTp e Bund a 10 anni, saranno da monitorare gli yield di questa emissione, che negli ultimi collocamenti si sono stabilizzati in territorio negativo.

Si dovrà quindi vedere se le recenti scintille tra l’Ue e il Governo italiano possano aver minato la stabilità dei rendimenti dei bond governativi di breve periodo.

Usa: manifattura in primo piano

L’ultima misurazione della giornata sarà quella relativa all’indice dell’attività manifatturiera di maggio elaborata dalla Federal Reserve di Richmond. Per questo dato, gli esperti di Bloomberg stimano una lettura in crescita a 7 punti contro i 3 punti di aprile.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \