Agenda macro 20 settembre 2018: fiducia dei consumatori per l’Eurozona, Indice principale in USA

L’agenda macro odierna prevede il rilascio di alcuni dati significativi per il Regno Unito in mattinata, per gli Stati Uniti e l’area euro nel pomeriggio

Agenda macro 20 settembre 2018: fiducia dei consumatori per l'Eurozona, Indice principale in USA

Alle ore 10:30 si attende per il Regno Unito il rilascio del dato sulle vendite al dettaglio. Tutte le misurazioni, sia su base mensile che annuale (incluse le versioni core) sono attese in calo. Le misurazioni che escludono il carburante auto sono attese in diminuzione dallo 0,9% a -0,2% per la rilevazione su base mensile e da 3,7% al 2,4% di consensus su base annuale.

I dati che includono il carburante auto relative ad agosto sono attese in calo a -0,2% contro lo 0,7% del dato precedente per la rilevazione su base mensile, dal 3,5% al 2,3% su base annuale.

Alle ore 14:30 focus oltreoceano dove si attendono i dati sulle nuove richieste di sussidi alla disoccupazione, l’indice elaborato dalla Fed di Filadelfia sul settore manifatturiero e il dato sulla vendita di abitazioni esistenti.

Il dato sulle nuove richieste di sussidi alla disoccupazione relativo a settembre è atteso in rialzo a 210 mila unità contro le 204 mila unità del dato precedente. Il dato Philadelphia Fed Manufacturing Index relativo a settembre è atteso in rialzo dai 11,9 punti della precedente rilevazione ai 18 punti di consensus.

Alle ore 16:00 si attendono i dati sull’Indice principale e sulla vendita di case esistenti. L’indice principale o Leading Indicator relativo ad agosto è atteso in calo dallo 0,6% della precedente rilevazione allo 0,5% di consensus. Il dato sulla vendita di abitazioni esistenti è atteso in rialzo dai 5,34 milioni della precedente rilevazione ai 5,36 milioni di stima degli analisti.

Alla stessa ora su territorio europeo è atteso il dato (anticipato) sulla fiducia dei consumatori relativo a settembre. La misurazione è attesa in calo da -1,9 punti del dato precedente a -2,0 punti di consensus.

Fronte aste di titoli statali si segnala l’emissione in Spagna di titoli di stato con scadenza 2021, 2022, 2025 e 2028, per un ammontare compreso tra i 4 e i 5 miliardi di euro. In Francia, invece, l’emissione di titoli di stato con scadenza 2021, 2024 e 2026. per un ammontare compreso tra i 6,5 e i 7,5 miliardi di euro.

Inoltre, per il Belpaese, il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunicherà l’ammontare e le caratteristiche dei CTZ e dei Btp indicizzati che saranno emessi il prossimo 25 settembre.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Punto macro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.