Bolìvar venezuelano (VEF)

Il Bolivar venezuelano è la moneta ufficiale del Venezuela, che è stato adottato con la legge monetaria del 1879. Nel 2008, mediante una legge del governo, la moneta venezuelana è stat rivalutata, con un tasso di cambio da 1 1000 e il nuovo nome assegnatogli è stato quello di Bolìvar fuerte.

Lo scopo della rivalutazione è stato quello di facilitare le transazioni e la contabilità, in modo da avere una moneta più competitiva sul mercato.
La storia del bolìvar è stata infatti lunga e travagliata e nel corso degli anni la moneta aveva subito delle forti svalutazioni.

Bolìvar in sintesi

Nome: bolivar venezuelano
Simbolo: Bs.F.
Codice ISO 4217: VEF
Cambio più diffuso: [EURVEF e [USDVEF
Soprannomi: bolìvar fuerte
Monete: 1, 5, 10, 12,5, 25, 50 céntimos
Banconote: 2, 5, 10, 20, 50, 100 Bs.F
Banca centrale: Banco Central de Venezuela
Sito internet: www.bcv.org.ve
Paesi usufruitori: Venezuela.

Bolìvar venezuelano (VEF), ultimi articoli su Money.it

Venezuela: come siamo arrivati a questo punto?

Pubblicato il 18 agosto 2018 alle 09:00

Nel 1970 il Venezuela era il Paese più ricco dell’America Latina. Ora la produzione di petrolio è ai minimi di 30 anni, l’inflazione ha raggiunto il milione per cento e un venezuelano su tre è sottopeso. Com’è stato possibile? L’analisi

Money.it

Venezuela: il Bolivar perde più dell’80%. E ora?

Pubblicato il 7 febbraio 2018 alle 18:00

L’ultima asta della piattaforma Dicom ha visto il bolivar precipitare. Non solo: il gap tra il tasso di cambio ufficiale e quello al mercato nero è sempre più incolmabile, mentre l’iperinflazione non accenna a fermarsi.