Unicredit: panico da Coronavirus creerà lo spazio per nuovi long

I prezzi di Unicredit stanno ritracciando parte dei forti rialzi messi a segno negli ultimi mesi. Dal punto di vista operativo, il raggiungimento dei prossimi supporti dopo il sell-off per i timori del Coronavirus può costituire un’occasione di acquisto con i Certificati Turbo di BNP Paribas

Unicredit: panico da Coronavirus creerà lo spazio per nuovi long

Dopo l’intenso rialzo messo a segno negli scorsi mesi, le azioni Unicredit hanno iniziato a dare vita ad un violento ritracciamento. Nelle sedute del 20 e 21 febbraio 2020 infatti, è stata corretta la salita messa a segno dal 6 febbraio scorso.


Unicredit, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Da un punto di vista grafico, le quotazioni sono ritornate al di sotto della linea di tendenza che unisce i massimi del 13 a quelli del 20 dicembre 2019, dopo essere state respinte dalla soglia psicologica dei 14 euro.

La discesa è proseguita, fino a mettere sotto pressione il livello orizzontale a 13,066 euro, ereditato dai top del 17 aprile 2019. In questo senso, a causa dei timori degli operatori per il Coronavirus, i prezzi dell’istituto di credito sono attesi in pesante ribasso, e ci aspettiamo quindi che il sostegno appena citato, insieme a quello fornito dalla trendline che unisce i minimi del 13 agosto a quelli dell’8 ottobre 2019, vengano violati.

L’area da tenere sott’occhio è quindi quella compresa tra gli 11,52 e i 12 euro. Tre gli elementi che corroborano l’importanza di tale zona: la media mobile semplice a 200 giorni, il livello orizzontale espresso dai top del 5 luglio 2019 e il 50% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 13 agosto 2010 ai massimi del 12 febbraio scorso.

Strategie operative su Unicredit

Sebbene ci attendiamo ulteriori discese in questa e nelle prossime sedute, l’operatività ribassista può essere considerata tardiva ora. Se invece i compratori dovessero reagire a 11,82 euro, si potrebbero valutare strategie di natura long con stop loss identificabile a 10,80 euro e obiettivo principale a 12,98 euro. Il target finale sarebbe invece localizzato a 13,07 euro.

Per questo tipo di operatività, si adatta il Certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0014037079 e leva 3,99.

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.