FCA: prossimo approdo 13,60 euro. Come operare?

Le quotazioni di FCA si stanno avvicinando ad un supporto che potrebbe richiamare i compratori. Vediamo come sfruttare questa indicazione con i certificati Turbo di BNP Paribas

FCA: prossimo approdo 13,60 euro. Come operare?

Le quotazioni di FCA hanno iniziato una fase correttiva dopo un forte rialzo che gli ha permesso di recuperare gran parte delle perdite subite dal 7 febbraio scorso.


FCA, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

La fase discendente degli ultimi giorni, appesantita dall’effetto dividendo, è per il momento assimilabile a delle prese di beneficio dopo l’impulso bullish iniziato lo scorso 25 marzo. Oltre a questo, l’RSI sta tornando verso valori più neutrali, dopo essere arrivato a valori di ipercomprato per la prima volta dal 17 aprile 2018.

A bloccare l’avanzata dei compratori è ancora la media mobile semplice a 200 giorni, che costituisce un vero e proprio baluardo del fronte ribassista. L’obiettivo degli acquirenti però potrebbe non essere ancora raggiunto: se infatti si osserva la struttura tecnica del titolo, le quotazioni potrebbero trovare un valido punto di appoggio a 13,60 euro, supporto lasciato in eredità dai top del 6 marzo scorso, per poi tentare un test della resistenza a 15,246 euro. Le velleità rialziste verrebbero invece spente in caso di ritorno al di sotto di 13,41 euro.

Strategie operative su FCA

Visto quanto emerso dall’analisi, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 13,60 euro per intercettare una ritorno dei compratori. Lo stop loss sarebbe identificabile a 13,15 euro, mentre l’obiettivo principale a 14,22 euro.

Un target più ambizioso sarebbe invece localizzato a 14,60 euro. Questo tipo di operatività si sposa perfettamente con la logica dei Turbo certificates di BNP Paribas, in particolare con il Turbo Long su FCA di ISIN NL0013409592 e leva 3,19.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.