Eur/Usd: compratori riusciranno a reagire sulla soglia psicologica a 1,11?

I prezzi di Eur/Usd si sono di nuovo riportati al test di un supporto statico rilevante. Vediamo come impostare una possibile strategia operativa con i Certificati Turbo di BNP Paribas

Eur/Usd: compratori riusciranno a reagire sulla soglia psicologica a 1,11?

Sull’Eur/Usd prosegue la debolezza iniziata nel corso del 2020, con i corsi che non riescono a riportarsi sui massimi di dicembre 2019.


Eur/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dal punto di vista grafico, dopo un impulso rialzista messo a segno a partire da ottobre 2019, i prezzi hanno fermato la loro avanzata a ridosso della soglia psicologica di 1,12, area di passaggio della resistenza lasciata in eredità dai massimi del 26 agosto 2019.

I compratori non sono riusciti a mantenersi al di sopra di tale ostacolo, e le quotazioni hanno iniziato a correggere, portandosi al di sotto della media mobile semplice a 200 giorni e della linea di tendenza che unisce i minimi dell’1 ottobre e 14 novembre 2019.

Nella giornata dello scorso venerdì 17 gennaio, il cambio ha dato vita a una barra ad ampio range negativa, simile a quelle che hanno fatto accelerare il ribasso nel 2020.

Attualmente, gli acquirenti stanno provando a reagire sul supporto derivante dai massimi del 5 settembre dello scorso anno, corroborato dal 38,2% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai lows dell’1 ottobre ai top del 31 dicembre 2019.

Vista la momentanea situazione di inside di oggi e l’importanza del livello di concentrazione di domanda in essere, sarebbe ragionevole attendersi un falso breakout da parte dei venditori, con i corsi che avrebbero la possibilità di riprendere la strada del rialzo.

Se invece la pressione ribassista dovesse intensificarsi, le quotazioni tornerebbero verso il livello di concentrazione di domanda ereditato dai top del 3 ottobre 2019, a 1,0999.

Strategie operative su Eur/Usd

Da un punto di vista operativo, si potrebbe attendere una reazione dei prezzi a 1,1059 per valutare strategie di natura long. Lo stop loss andrebbe posto a 1,0975, mentre l’obiettivo principale a 1,1155. Il target finale sarebbe invece localizzato a 1,1170.

Per questo tipo di operatività si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Long di BNP Paribas di ISIN NL0014087991 e leva 8,42.

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.