Dax: rimbalzo inizia a mostrare segnali di debolezza

Ufficio Studi Money.it

16 Aprile 2020 - 08:29

12 Aprile 2021 - 14:26

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I prezzi del Dax sono ritornati al di sotto di un livello di concentrazione di offerta di breve periodo. I ribassi messi a segno ieri sembrano indicare un possibile ritorno del venditori, i quali avrebbero la possibilità di far ripartire il downtrend. Vediamo come impostare l’operatività con i Turbo Certificates di BNP Paribas

Dax: rimbalzo inizia a mostrare segnali di debolezza

Nella seduta di ieri, l’avanzata del Dax ha subito una battuta d’arresto, fermandosi nell’area resistenziale compresa tra 10.464,11 punti e 11.070 punti, dove transitano rispettivamente la linea di tendenza disegnata con i massimi del 12 e 25 marzo scorsi e quella che unisce i minimi dell’11 febbraio 2016 e del 28 dicembre 2018.


Dax, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

In tal senso, si osserva come l’allungo dei venditori di ieri abbia riportato i corsi al di sotto della trendline ascendente di breve periodo menzionata prima, dando un segnale di debolezza dopo l’impulso rialzista messo a segno nelle recenti ottave.

Un primo obiettivo dell’attuale fase discendente sarebbe individuabile a 9.900 punti, zona di passaggio della linea di tendenza ottenuta collegando i lows del 20 ottobre 2014 e 11 febbraio 2016. Se anche questo sostegno dovesse venire violato, i corsi avrebbero la possibilità di venire attratti dal gap up aperto dal 3 aprile 2020, a 9.626,7197 punti.

Per assistere ad un nuovo recupero da parte dei compratori, si dovrebbe attendere un riassorbimento di tutta la candela ribassista di ieri: in tal modo, le quotazioni avrebbero la possibilità di tornare nell’area degli 11.000 punti.

Strategie operative sul Dax

Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di natura short da 10.440 punti, con stop loss identificabile a 10.950 punti e obiettivo principale a 9.900 punti. Il target finale sarebbe invece localizzato a 9.850 punti.

Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Short di BNP Paribas con ISIN NL0014266959
e leva 3,21
.

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Selezionati per te

Azioni Eni: nuovi rialzi in arrivo. Come operare

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Azioni Eni: nuovi rialzi in arrivo. Come operare

Correlato

Dax: rimbalzo inizia a mostrare segnali di debolezza

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Dax: rimbalzo inizia a mostrare segnali di debolezza