Super e iperammortamento, proroga a metà nel 2019

Iperammortamento anche nel 2019, super ammortamento solo fino al 31 dicembre 2018. Proroga a metà delle due agevolazion con novità sulle aliquote del bonus beni strumentali.

Super e iperammortamento, proroga a metà nel 2019

Super e iperammortamento 2019, proroga a metà nella Legge di Bilancio.

I due incentivi fiscali per i beni strumentali saranno oggetto di numerose novità nel 2019: se per l’iperammortamento diventa sempre più possibile una riduzione dell’aliquota, il super ammortamento per il momento non sarà rinnovato e la scadenza è quindi il 31 dicembre 2018.

Le novità sono contenute nel DEF, all’interno del quale è previsto che l’iperammortamento dal 2019 scenda al 175%, 120% per i software.

La proroga delle due misure, parte dell’ampio piano Industria 4.0, sembrava non essere in discussione ma ad oggi l’ipotesi è che la Legge di Bilancio 2019 introduca accanto alla conferma delle agevolazioni alcune novità di rilievo.

Il super ammortamento potrebbe non essere confermato e quindi arriverà a scadenza naturale il 31 dicembre 2018. L’iperammortamento, invece, subirà modifiche sostanziali aventi come fine ultimo quello di aiutare soprattutto le piccole imprese.

In parallelo, per gli investimenti in beni strumentali, sarà ridotta di nove punti l’aliquota Ires, che passerà dal 24% al 15% sugli utili reinvestiti.

Bisognerà attendere l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2019 per conoscere quali saranno le novità su super e iperammortamento a partire dal prossimo anno. Nel frattempo vediamo di seguito quali sono le ipotesi in campo.

Super ammortamento 2019, nessuna proroga. Scadenza il 31 dicembre 2018

Il super ammortamento al 130% per i beni strumentali tradizionali non sarà oggetto di proroga al 2019 e la possibilità di beneficiare della deduzione maggiorata del 30% (già ridotta lo scorso anno) arriverà a naturale scadenza il 31 dicembre 2018.

Nel DEF è previsto che ad esser prorogato sia, accanto all’iperammortamento, soltanto il super ammortamento al 140% per i software, i beni immateriali ad alto contenuto digitale.

Per gli investimenti in beni strumentali sarà introdotta un’altra tipologia di agevolazione: è prevista la riduzione di nove punti percentuali dell’aliquota Ires sugli utili reinvestiti. L’imposta dovuta scenderà in tal caso dal 24% al 15%. I dettagli dovranno esser meglio chiariti all’interno della Manovra che, come ogni anno, dovrà superare il vaglio del Parlamento ed essere approvata entro il mese di dicembre.

Iperammortamento verso la proroga al 2019, riduzione al 175% o tre aliquote

Ad essere oggetto di proroga al 2019 sarà soltanto l’iperammortamento, l’incentivo introdotto per agevolare la transizione delle imprese italiane verso l’Impresa 4.0.

La deduzione del 250% dal reddito d’impresa dei beni strumentali materiali ad alto contenuto digitale sarà oggetto di importanti modifiche: il DEF parla di una riduzione al 175% ma l’ipotesi che inizia a circolare è che l’aliquota di deducibilità sarà differenziata e proporzionata in base all’ammontare complessivo dell’investimento.

Ad esser privilegiati saranno gli investimenti di minore portata, per i quali l’iperammortamento potrebbe restare al 250%, mentre per quelli di misura superiore potrebbe passare al 200% e al 150%.

Sull’iper ammortamento si ricorda che è recentemente intervenuto anche il Decreto Dignità, con le nuove regole per le imprese che delocalizzano. La ratio che intende perseguire il Governo è quella di investire sul piano Industria 4.0 ma agevolando le imprese che effettivamente creano lavoro e accrescono la competitività dell’Italia.

Industria 4.0, bonus per le assunzioni di manager innovativi

Il progetto Industria 4.0 sarà perseguito dal Governo anche con l’introduzione in Legge di Bilancio 2019 di un bonus ad hoc per le imprese che assumeranno personale altamente specializzato.

Nel DdL di Bilancio approvato dal Governo il 15 ottobre 2018 figura infatti un bonus per l’assunzione di manager innovativi. Si tratta di sgravi per chi assumerà manager dell’innovazione altamente qualificati e quindi per premiare le imprese che investiranno in innovazione tecnologica.

Al momento sono queste le ipotesi in campo, per le quali le conferme ufficiali arriveranno soltanto con la presentazione in Parlamento del Disegno di Legge di Bilancio 2019 e dopo l’approvazione definitiva.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Iper ammortamento 250 per cento

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.