Société Générale porta le criptovalute in un mercato da 2mila miliardi di dollari

La banca francese ha emesso un’obbligazione da 112 milioni di dollari in Ethereum. I dettagli

Société Générale porta le criptovalute in un mercato da 2mila miliardi di dollari

Sembra paradossale, ma tra le prime banche ad aprire - con una mossa di deciso valore - al comparto crypto, c’è Société Générale, istituto nato nel lontano 1864.

L’ha letta in questi termini anche Bloomberg, prima testata a ufficializzare l’operazione del colosso francese, che - tramite l’unità di covered bond - ha emesso la sua prima obbligazione in Ethereum per un valore di 112 milioni di dollari.

Secondo la testata newyorkese un mercato “antico quanto il capitalismo stesso” rappresenta ora l’ultimo terreno di prova per le criptovalute.

L’idea che muove la banca è quella di testare come la tecnologia dietro le valute virtuali possa essere utilizzata per tagliare i costi e velocizzare l’emissione dei titoli.

Société Générale porta le criptovalute in un mercato da 2mila miliardi di dollari

Il gruppo francese ha dichiarato l’obiettivo di velocizzare e rendere più economici diversi cruciali passaggi.

In tutta risposta, diverse agenzie di rating sembrano aver valutato molto positivamente la cosa. I token hanno infatti ottenuto una tripla A da Fitch e da Moody’s.

Dalla stessa Société Générale hanno parlato di “primo esperimento”, che ha l’obiettivo di dare avvio a nuove attività, ma risulta palese anche l’intenzione di favorire sempre di più trasparenza e economicità delle operazioni.

L’operazione è stata letta da Finoa, società di asset digitali con sede a Berlino, la mossa potrebbe dare avvio a un mercato da 24 mila miliardi di dollari nei prossimi 10 anni. Una mossa vincente anche per Romal Almazo di Capco, una società di consulenza, per quanto non veda né facile né immediata un’istituzionalizzazione delle criptovalute:

“Il passaggio del settore bancario verso il comparto delle criptovalute si verificherà, ma non aspettatevi che diventare mainstream da un momento all’altro. Ci vorranno anni per un’evoluzione corretta e uno sviluppo ben visibile a tutti”.

La circostanza va ad aggiungere una nuova pedina all’interno dell’universo delle valute virtuali, proprio in un periodo che vede diversi stati valutare l’emissione di una «criptovaluta sovrana».

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Société Générale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.