Forex: lira turca crolla, è la valuta peggiore del 2017. Perché e come approfittarne

icon calendar icon person
Forex: lira turca crolla, è la valuta peggiore del 2017. Perché e come approfittarne

Forex: la lira turca è già stata definita come la valuta peggiore del 2017. Cosa sta determinando il crollo e come approfittarne?

Forex: la lira turca è la valuta peggiore del 2017, ma perché e come approfittarne?

Tutti coloro che si auspicavano una ripresa della lira turca nel 2017 si sono già dovuti ricredere. Il pantano economico della Turchia è stato esacerbato dall’inazione della banca centrale e da un’inflazione più alta del previsto. Ecco spiegato, in poche parole, perché la lira turca è stata già definita la valuta peggiore del 2017.

Durante le prime otto sessioni dell’anno la lira turca ha ceduto l’8,6% contro il dollaro statunitense. Perdite, queste, che vanno ad aggiungersi a quel 17% già ceduto nel corso del 2016. Il cambio dollaro-lira turca continua infatti a salire e a segnare nuovi massimi giorno dopo giorno.

Il ritmo della svalutazione della lira turca è stato così intenso da lasciare indietro tutte le altre monete mondiali, compreso il peso messicano, seconda peggiore valuta del 2017. Non c’è un modo corretto per far capire l’entità del danno registrato, ma perché la lira turca ha subito un deprezzamento tale da renderla la valuta peggiore del 2017? Ecco cosa sta pesando di più.

Lira turca: perché è la valuta peggiore del 2017? La banca centrale

Uno dei motivi principali che ha reso la lira turca la valuta peggiore del 2017 è stata l’inerzia della banca centrale, continuamente messa sotto pressione da una classe politica comprendente anche il presidente Erdogan. I proclami di questi uomini sono stati sempre considerati dai trader come delle promesse a non alzare i tassi di interesse.

La banca centrale turca, infatti, non ha fino ad ora agito nella direzione necessaria a stimolare la moneta: a settembre ha tagliato i tassi di 25 punti base portandoli all’8,25% e abbassandoli complessivamente di 250 punti base da marzo 2016. Poi a novembre ha deciso di rialzarli per la prima volta dal 2014. A dicembre, invece, nonostante il rialzo dei tassi Fed, la banca centrale turca ha mantenuto fermi i tassi il che ha aggiunto ulteriori pressioni sulla lira.

Lira turca: perché è la valuta peggiore del 2017? L’inflazione

La debolezza della lira turca, la valuta peggiore del 2017, non ha fatto altro che ripercuotersi sull’inflazione del paese. I prezzi al consumo sono aumentati all’8,53% solo nel mese di dicembre e i dati hanno sorpreso negativamente le attese della banca centrale la quale si aspettava un’inflazione di 3,5 punti percentuali più bassa.

Secondo diversi analisti, la debolezza della lira turca si ripercuoterà ancora sull’inflazione che nel 2017 salirà al 12%, ragion per cui a molti investitori viene oggi consigliato di trattenersi dal comprare obbligazioni denominate in lira turca. In gioco c’è infatti il valore dei loro asset che potrebbe essere messo a repentaglio dalla debolezza della valuta e dall’inflazione oltre che da un deficit commerciale che oggi rappresenta più del 5% del Pil.

Lira turca: perché è la valuta peggiore del 2017? La popolazione

Il 2 dicembre scorso il presidente Erdogan ha chiamato la popolazione in difesa della lira turca:

“coloro che ripongono il denaro sotto il materasso dovrebbero trasformarlo in oro; dovrebbero trasformarlo in lira turca”,

ha affermato. Ebbene, tutti coloro che hanno obbedito al presidente hanno perso circa il 6,6% del valore dei loro risparmi - anche se la maggior parte della popolazione pare non abbia risposto alla chiamata presidenziale. Nessuno ormai si fida della lira turca.

Lira turca: perché è la valuta peggiore del 2017? La politica

A determinare la non rosea situazione della lira turca è stato anche il terribile caos politico che sta interessando ormai da anni il paese. Dopo due elezioni nazionali nel 2014 e nel 2015, il 2016 è stato l’anno del colpo di stato ai danni del presidente Erdogan, un golpe tuttavia fallito che ha aperto le porte ad una vera e propria epurazione e ha dato nuova linfa alla stagione del terrorismo - si pensi solo all’attentato di capodanno.

Intanto, dal canto suo, il presidente Erdogan ha concentrato sempre più il potere nelle proprie mani - attualmente il paese è in fase di discussione di una riforma costituzionale che potrebbe garantire all’esecutivo maggiori prerogative. Come potrebbe tutto questo non ripercuotersi sull’economia del paese la valuta è stata definita la valuta peggiore del 2017?

Lira turca: perché è la valuta peggiore del 2017? La liquidità

A pesare sulla lira turca ci sta pensando anche la bassa liquidità. Proprio per arrestare il crollo della valuta la banca centrale ha finalmente deciso ieri di tagliare di 50 punti il rapporto delle riserve valutarie per tutti gli scambi, in modo da immettere nel sistema una liquidità di circa 1,5 miliardi di dollari. In seguito all’annuncio le perdite della lira turca si sono, anche se solo lievemente, ridimensionate. Per ora, tuttavia, la valuta rimane ancora la peggiore del 2017.

Forex: la classifica delle valute peggiori del 2017

Quali sono, oltre alla lira turca, le altre valute peggiori del 2017? Di seguito la classifica stilata da Bloomberg delle performance migliori e peggiori del nuovo anno.

Chiudi [X]