Guerra commerciale, l’America ha pagato il 50% di tariffe in più

Nel mese di settembre la guerra commerciale scatenata da Trump con il governo di Pechino è costata alle aziende statunitensi il 50% di tariffe in più.

Guerra commerciale, l'America ha pagato il 50% di tariffe in più

A pagare il conto della guerra commerciale fra Cina e Stati Uniti sono state le aziende americane, rivela l’analisi di un gruppo di industriali. Il costo delle tariffe di settembre, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, è aumentato del 50%.

I business statunitensi a settembre hanno pagato $ 4,4 miliardi di tariffe, secondo una coalizione dal nome Tariffs Hurt the Heartland. L’aumento sarebbe dovuto dalle imposizioni tariffarie dell’amministrazione Trump sulle importazioni cinesi e, in particolare, su quelle dell’alluminio e dell’acciaio.

“Lo storico della crescita dei costi per le aziende, gli agricoltori, e i consumatori americani è solo l’inizio”

ha detto il portavoce Charles Boustany, un repubblicano che ha rappresentato la Louisiana per una decade.

Lo scorso marzo, il presidente Trump ha imposto nuove tariffe sui metalli citando questioni di sicurezza nazionale, che sarebbero risultate in un aumento di $ 545 milioni per le aziende.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.