Criptovalute: nel 2018 rubati $1,7 miliardi

Il lato oscuro del mercato criptovalute: nel 2018 gli hacker sono riusciti a rubare più di un miliardo di dollari

Criptovalute: nel 2018 rubati $1,7 miliardi

Nonostante le infinite potenzialità del comparto, le criptovalute stanno ancora facendo i conti con problemi di sicurezza irrisolti.

Secondo l’ultimo report di CipherTrace Cryptocurrency Intelligence, nel corso del 2018 gli hacker operanti nel settore sono riusciti a rubare circa 1,7 miliardi di dollari. 1 miliardo di questi è stato sottratto tramite exchange.

Ancora una volta le falle sul fronte della sicurezza stanno rischiando di mettere i bastoni tra le ruote ad un settore in piena evoluzione. Come hanno tenuto a precisare alcuni esperti, però, il livello dei crimini è ancora relativamente basso.

Furti criptovalute: i report

Secondo le ultime indagini in merito, anche quando le quotazioni delle criptovalute hanno iniziato a perdere terreno i furti degli hacker sono aumentati. Il volume delle operazioni illecite nel 2017 è stato 3,6 volte superiore rispetto a quello dell’anno precedente.

“Queste cifre rappresentano soltanto i crimini virtuali che CipherTrace è riuscito a validare; abbiamo pochi dubbi sul fatto che il vero numero di furti sia molto più grande”,

ha dichiarato Dave Jevans, CEO di CipherTrace.

Livello di crimini ancora contenuto

Anche secondo Chainalysis il numero di furti è cresciuto a dismisura negli ultimi 18 mesi. La società che traccia le transazioni in criptovalute e fornisce approfondimenti a governi, forze dell’ordine ed hedge fund per aiutarli a rispettare le leggi anti-riciclaggio, ha parlato di attività illecite per circa 1 miliardo di dollari.

“Il livello di attività criminale è ancora relativamente basso; le criptovalute vengono principalmente utilizzate come asset finanziari”,

ha affermato Philip Gradwell, chief economist di Chainalysis.

I report hanno messo in luce uno degli aspetti più controversi del comparto criptovalute, quello della sicurezza. La possibilità di essere frodati sarà una delle sfide maggiori che i regolatori dovranno affrontare per garantire una futura accettazione del fenomeno.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Criptovalute

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

Giorgio P. • 1 settimana fa

E’ la conferma che il mondo delle Criptovalute viene frequentato da persone, entità, gruppi o imprese che non hanno alcuna intenzione di dare trasparenza alle loro transazioni, né oggi né mai. . Quindi non c’è da sbalordirsi. Chi è dentro lo fa solo per arricchirsi, in qualunque modo. E non ci sono difese.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.