Finisce l’era Murdoch: Fox vende il 39% di Sky a Comcast

L’operazione vale circa 15 miliardi di dollari, cifra che permetterà di ridurre l’indebitamento della Disney che ha rilevato alcuni asset della Fox.

Finisce l'era Murdoch: Fox vende il 39% di Sky a Comcast

Fox rinuncia a Sky e vende la sua quota del 39% a Comcast, dopo che quest’ultima si è aggiudicata l’asta per il controllo della pay-tv britannica.

Il gruppo di Rupert Murdoch ha concordato la decisione con la Walt Disney, che a luglio ha raggiunto un accordo per acquistare le attività nell’intrattenimento di Fox, compresa la partecipazione in Sky.

Comcast pagherà a Fox 17,28 sterline per azione, per un valore complessivo di circa 12 miliardi di sterline.

Sky passa sotto il controllo di Comcast

La battaglia su Sky tra Comcast e Fox è andata avanti quasi due anni. Le due media company puntavano al controllo totale della pay-tv britannica da tempo, ma sabato scorso l’asta cui hanno partecipato – a suon di rilanci segreti – ha consegnato la vittoria al più grande operatore via cavo degli Stati Uniti.

Un bel colpo per Comcast, che era stata premiata anche in Borsa, dopo che avevo perso la sfida con Walt Disney per l’acquisizione di alcuni asset della Fox, compresa la quota di minoranza di Sky.

Il gruppo guidato Bob Iger si era aggiudicato le attività in questione per circa 71 miliardi di dollari.

Fox esce di scena da Sky

Fina dalla conclusione dell’asta di sabato scorso, molti osservatori si erano interrogati su quali sarebbero state le mosse dell’accoppiata Fox-Disney: avrebbero mantenuto la quota in Sky o l’avrebbero ceduta a Comcast, consegnando così il controllo della società al contendente?

Alla fine, Murdoch, in accordo con Disney, ha deciso di vendere la sua partecipazione del 39%, per la quale l’operatore americano verserà 11,9 miliardi di sterline, circa 15 miliardi di dollari, nelle casse Fox.

Soldi, questi, che fanno comodo a Iger: il gruppo di Topolino, infatti, ha visto aumentare la propria esposizione debitoria proprio in seguito all’acquisizione degli asset della Fox. La cifra rilevata dall’operazione permetterà, dunque, una boccata di ossigeno.

Comcast penetra nel mercato europeo

Certo, l’uscita di scena di Murdoch da Sky segna la fine di un’era e di un impero, che scuote il settore dell’intrattenimento televisivo a livello internazionale.

Allo stesso tempo, segna l’ingresso sul mercato europeo di Comcast, che, già leader della tv via cavo negli Stati Uniti, ora accoglie anche i 23 milioni di abbonati della pay-tv britannica.

Si tratta di un passo quasi dovuto per la società americana: i colossi dell’intrattenimento online avanzano e per resistere all’offerta di realtà come Netflix o Amazon, l’espansione all’estero è essenziale per non perire sotto il peso della spietata concorrenza. E Comcast l’ha capito da tempo.

Insomma, per la media company si tratta di un bel salto di qualità e, anche se la strada da percorrere è stata lunga e dispendiosa, l’obiettivo è stato raggiunto.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su SKY PLC

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.