Criptovalute: incidente su Binance

Nuovo incidente nel mondo delle criptovalute, stavolta ai danni di Binance, uno degli exchange più famosi e utilizzati in tutto il mondo.

Criptovalute: incidente su Binance

Nel mondo delle criptovalute il nome di Binance è sicuramente uno dei più noti.

L’exchange è ad oggi il più grande del mondo per volumi di trading ed è per questo che la sua decisione di sospendere tutte le attività e i servizi causa “manutenzione” oggi ha destato così tanto stupore.

La scelta di Binance ha nuovamente riportato l’attenzione del mercato sulle criptovalute e sulla sicurezza del trading ad esse correlato, ed è stata determinata dalla scoperta di alcune transazioni irregolari sulla stessa piattaforma.

Binance e criptovalute: cosa è successo?

L’incidente su Binance ha riguardato Syscoin, una criptovaluta nata sul finire del 2014 da un fork del Bitcoin. Ad oggi, il prezzo di SYS corrisponde a circa $0,24, ma nella nottata scorsa secondo indiscrezioni una sola unità della criptovaluta sarebbe stata venduta ad un prezzo decisamente più alto.

Eppure, riportano diverse fonti di stampa internazionale, non è stata soltanto Syscoin a registrare improvvise e irregolari oscillazioni. Queste ultime avrebbero riguardato anche le altre criptovalute scambiate su Binance, uno scenario che ha immediatamente portato ad ipotizzare un attacco hacker sulla famosa piattaforma.

Eppure il mercato delle criptovalute è conosciuto per la sua volatilità e un’oscillazione solitaria potrebbe voler dire tutto o niente. A preoccupare, però, sono state le dichiarazioni della società che sta dietro Syscoin che ha twittato:

“Stiamo investigando un possibile problema sulla blockchain di Syscoin. Nessuna conferma, ma abbiamo chiesto agli exchange di bloccare le attività di trading durante le nostre indagini.”

Scoperte attività insolite su SYS

Poco più tardi è arrivata la conferma: Syscoin ha scoperto “strani comportamenti di trading combinati con un’atipica attività blockchain” e ha comunicato la rimozione delle API Key esistenti su Binance come misura di sicurezza precauzionale.

Qualche ora dopo sono arrivate le dichiarazioni del CEO di Syscoin, Changpeng Zhao, che ha gettato acqua sul fuoco parlando di paure ingiustificate e diffuse sui social media.

“Aggiornamento: è tutto sotto controllo, dobbiamo soltanto lavorare ancora un po’ prima di riabilitare il trading. Avverrà presto. ”

L’ultimo tweet della società di Zhao ha invece confermato la sicurezza della propria blockchain e ha promesso l’arrivo di prossimi aggiornamenti.

Al momento in cui si scrive non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sull’incidente ma quel che è noto è che il problema ha riguardato transazioni insolite sugli ordini di SYS su Binance, corrispondenti a circa l’87% del volume totale degli scambi criptovalutari sull’exchange.

Durante la notte, il prezzo di SYS è schizzato su quota 96 BTC, il tutto da circa 0,00004 BTC. Tuttavia non è ancora chiaro il numero complessivo di criptovalute coinvolte nell’incidente.

“Da quel che ho capito sì, Syscoin è stato venduto per 96 BTC per unità a un certo punto oggi. Abbiamo osservato una massiccia attività di bot e la nostra comunità ci ha fatto sapere di aver avuto problemi con i depositi su Binance,”

ha affermato il co-fondatore di Syscoin Sebastien DiMichele.


L’andamento di SYSUSD rilevato da Binance

Al momento della scrittura Binance ha ripristinato i propri servizi di trading ed ha annullato tutti gli scambi irregolari di criptovalute offrendo commissioni gratuite dal 5 al 14 luglio agli utenti colpiti dall’incidente.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.