Wall Street: ecco quanto ha guadagnato Jamie Dimon (Ceo di JP Morgan) nel 2018

Paga aumentata nel 2018 per il Ceo di JP Morgan. Stabile la componente base e il bonus in contanti, ad aumentare è stata la quota corrisposta in PSU.

Wall Street: ecco quanto ha guadagnato Jamie Dimon (Ceo di JP Morgan) nel 2018

Nonostante conti trimestrali al di sotto delle aspettative sia in termini di fatturato che di risultato netto (Wall Street: segno meno per Wells Fargo e JPM nel giorno dei conti), il 2018 del n.1 dell’istituto newyorkese, Jamie Dimon, si è chiuso con un incremento della paga.

Il Chief Executive del colosso con sede al 270 di Park Avenue nel corso dell’anno che si è appena chiuso ha registrato un incremento della retribuzione di cinque punti percentuali rispetto a un anno prima.

Ecco quanto ha guadagnato Jamie Dimon

Nel 2018 la retribuzione totale di Jamie Dimon, stando alle comunicazioni diffuse proprio da JP Morgan, si è attestata a ben 31 milioni di dollari. Il dato, pari a quasi 2,6 milioni mensili, è di cinque punti percentuali maggiore rispetto al 2018.

I consiglieri di JPM hanno approvato l’incremento sulla base “della solida performance della società nel 2018 e nel corso del ciclo”.

Nonostante il 2018 dell’istituto si sia chiuso con un risultato netto di 32,5 miliardi di dollari, il titolo ha perso 9 punti percentuali.

Cresciuta la retribuzione in PSU

La paga “base”, da 1,5 milioni annui, e il bonus in contanti da 5 milioni di dollari, non hanno fatto registrare variazioni nel 2018.

La restante parte, pari a 24,5 milioni di dollari (+1,5 milioni su un anno prima), è stata corrisposta tramite circa 250 mila PSU, acronimo di Performance Share Units (azioni vincolate).

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.