Twitter crolla in borsa dopo la trimestrale, -37% in due giorni. Ma la colpa è degli utenti

Twitter rischia grosso. Dopo la pubblicazione della trimestrale il titolo continua a perdere

Twitter potrebbe finire nei guai. Grossi guai. Dopo aver pubblicato ieri la prima trimestrale (quarto trimestre 2013) dal giorno della sua quotazione al NYSE, il titolo ha iniziato un tracollo che pare inarrestabile. Delusi gli analisti e arrabbiati gli investitori. Il mercato insomma, sembra non aver preso bene le novità della giornata.

L’after-hours di ieri si è infatti trasformato in un vero e proprio incubo per Dick Costolo & Co.: 11,72 dollari per azione praticamente volatilizzati e -17,67% di chiusura. E oggi va ancora peggio.

Attualmente infatti le azioni Twitter stanno perdendo il 19,99% a 52,85 dollari. Il picco di 75 dollari per azione raggiunto a dicembre sembra ormai solo un dolce ricordo.

A ben guardare però la situazione che la piattaforma sta affrontando appare piuttosto anomala. I risultati della trimestrale sono infatti ottimi: utile pari a 10 milioni di dollari ( 2 cents ad azione) e ricavi più che raddoppiati a 243 milioni (+116%). Dati che superano addirittura le previsioni degli analisti che parlavano di un EPS di 2 cents ed un fatturato di 217,8 milioni di dollari. Per di più gli introiti pubblicitari continuano a crescere giorno dopo giorno.

Il problema dunque non risiede in questo frangente bensì negli utenti. Un social network non può sopravvivere senza di essi. Rappresentano il cuore, l’anima e il motore della sua esistenza.

Nel marzo 2013 i dati parlavano di una crescita degli utenti attivi pari al 10%, a giugno era + 7%, a settembre +6%, da ottobre a dicembre +3,8%.

Insomma la crescita degli utenti attivi continua a rallentare mese dopo mese. Questo è il nocciolo della questione. Questo è ciò che preoccupa i mercati e che ha portato gli investitori a mettere in atto una vera e propria pioggia di vendite.

Se la crescita di utenti si arrestasse, il social potrebbe avere difficoltà a continuare la sua ascesa. Senza utenti, non c’è dato finanziario che tenga.
Twitter dovrà dunque darsi da fare per riuscire a invertire il trend di crescita, altrimenti saranno guai seri.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.