Startup Italia, “Ho scelto il Sud per innovare”: la sfida della Shark Tank Mariarita Costanza

«Innovazione al Sud? Nulla è impossibile se ci sono persone che vogliono farla davvero». Parola di Mariarita Costanza, imprenditrice ed ex giudice di Shark Tank, che ha scelto la Puglia per la sua Macnil.

Startup Italia, “Ho scelto il Sud per innovare”: la sfida della Shark Tank Mariarita Costanza

Quando si parla di innovazione in Italia si pensa ai poli hi-tech del Nord. C’è, però, tutto un piccolo grande mondo di startup e aziende tecnologiche con una forte vocazione internazionale che nascono e crescono al Sud e che ce la fanno.

Secondo il report di Infocamere relativo al 2018, le startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese sono state più di 9.600, in aumento di 251 unità (+2,7%) rispetto a fine giugno 2018. Se è vero che Lombardia, Lazio, Emilia Romagna e Veneto restano le regioni in cui è localizzato il maggior numero di startup innovative, numeri degni di nota si registrano in Campania, prima regione del Mezzogiorno, e si segnala un trend positivo in Sicilia, regione che aveva addirittura superato il Piemonte in 6^ posizione. Merito della crescita del fenomeno va, da una parte, all’impegno degli imprenditori virtuosi che scelgono di restare anziché emigrare, e dall’altra a incentivi come Resto al Sud, il Mediocredito Centrale (MCC) e il Fondo di Garanzia per le PMI che hanno permesso la crescita di importanti realtà del tessuto imprenditoriale tech del Mezzogiorno.

Ed è proprio al Sud, precisamente a Gravina di Puglia, nel territorio della Murgia, che ha messo le sue radici Macnil, società di informatica, automotive ed elettronica specializzata nello sviluppo di progetti M2M, IoT (Internet of Things) e per le Smart City. Si tratta della prima azienda di fleet management in Italia.

A fondarla è stata Mariarita Costanza, imprenditrice, investitrice e ingegnere elettronico, conosciuta dal grande pubblico per il ruolo di giudice nel programma tv di Italia Uno Shark Tank.

La abbiamo incontrata in occasione di Rome Startup Week 2019, dove ha raccontato il proprio percorso di successo per ispirare i giovani startupper nel loro percorso. Non è un caso che sul palco con lei ci fossero founder di startup e scaleup made in Sud: da Angelo Coletta - presidente di Italia Startup e ceo di Zakeke che ha iniziato la sua attività a Foggia -, al palermitano Giovanni De Lisi, che con Greenrail ha inventato la traversa ferroviaria ecosostenibile, passando per la pugliese The Digital Box e la siciliana IsCleanAir.

“In realtà”, precisa Costanza, “mi sento un po’ un pesce fuori dall’acqua”. Macnil, infatti, “non è una startup, ma noi ci sentiamo una startup. Siamo in Puglia, nella Murgia, un territorio prevalentemente agricolo dove però, grazie a noi e a un sistema che si sta sviluppando nella regione, anche qui si comincia a parlare di digitale e tecnologia”.

Ha scelto di non emigrare per lanciare (e provare a vincere) la sfida con un territorio lontano dai grandi poli del nord Italia e del resto d’Europa per “realizzare un’azienda di information technology di successo e riuscire a formare un ecosistema a livello tecnologico e non solo delle classiche economie del territorio”.

Il sogno che aveva da bambina, “quello di diventare una grande manager in grado di migliorare la qualità della vita delle persone”, oggi non è una chimera, e per la costruzione della Murgia Valley di stampo Siliconiano sta percorrendo la strada giusta. Guidata sempre dal motto Nulla è impossibile.

Nata nel 2001 con un investimento di 30 milioni di vecchie lire per l’avvio della società, oggi Macnil fa parte del Gruppo Zucchetti, ha instaurato relazioni con i colossi tech come Amazon e Google e grandi brand del settore. Un suo punto di forza? Non smette mai di innovare e di cavalcare i trend del mercato: “Ci stiamo aprendo al mondo dei Big Data e Analytics e studiando una serie di servizi specifici da fornire con l’utilizzo di questi dati”, ha detto Costanza. “Quando abbiamo iniziato eravamo in due, oggi siamo 70 e abbiamo due sedi, a Varese e Gravina di Puglia, nella nostra Murgia”. Proprio per dimostrare che “anche in un luogo in cui non si è mai fatta innovazione tecnologica non è un’impresa impossibile se le persone del territorio decidono di farla”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Startup

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \