Riforma pensioni, ultime notizie: tutte le novità su precoci, esodati e Opzione donna

Le ultime notizie sulla riforma delle pensioni: ecco le novità sui lavoratori precoci, la pensione anticipata e la proroga di Opzione donna.

Riforma pensioni, ultime notizie: tutte le novità su precoci, esodati e Opzione donna

Si continua a discutere della riforma delle pensioni.
La manovra previdenziale approvata dal Governo Renzi e inserita nella Legge di Stabilità non ha infatti dato risposta a tutte le situazioni di difficoltà create con la Legge Fornero, lasciando diverse situazioni in sospeso.
Tra i grandi delusi dalla riforma delle pensioni ci sono infatti i lavoratori precoci che da mesi chiedono la Quota 41 per tutti e gli esodati, rimasti insoddisfatti dall’ottava salvaguardia. Anche le lavoratrici donne sono in attesa di risposte da parte del Governo: ci sarà la proroga di Opzione donna, il regime che consente a chi ne ha i requisiti di andare in pensione anticipata?
Di seguito tutte le ultime novità su precoci, esodati e Opzione donna.

Riforma pensioni, lavoratori precoci: nessuna novità sulla Quota 41
Non ci sono novità per quanto riguarda le pensioni dei lavoratori precoci e in particolare sulla Quota 41, la misura che consentirebbe a tutti i precoci di andare in pensione anticipata, senza penalizzazioni e indipendentemente dall’età anagrafica, al raggiungimento dei 41 anni di contributi versati.
Per il momento, infatti, il Governo Renzi non sembrerebbe intenzionato a rivedere la misura inserita nella riforma delle pensioni: si tratta della Quota 41 limitata a una categoria ristretta di beneficiari. In base a quanto stabilito nella Legge di Stabilità, infatti, potrebbero andare in pensione con 41 anni di contributi i lavoratori che all’età di 19 anni avessero già maturato almeno 12 mesi di contribuzione e che si trovino in una delle situazioni di difficoltà delineate dalla riforma.
L’ultima speranza per i lavoratori precoci sulla revisione della Quota 41 e la conseguente estensione della stessa a tutta la categoria è riposta nella mozione presentata dal M5S.

Riforma pensioni: esodati, sciolta la rete dei Comitati
Anche gli esodati sono in attesa di risposte da parte del Governo. Non convince, infatti, l’ottava salvaguardia inserita nella riforma delle pensioni che non sarebbe risolutiva del problema lasciando fuori dalle tutele diversi lavoratori.
Mentre si aspettano risposte in tal senso da parte del Governo Renzi, è arrivata la notizia dello scioglimento delle rete dei Comitati degli esodati. A partire dal 12 novembre, infatti, i Comitati hanno cessato la propria attività «per volontà irrevocabile dei Coordinatori dei Comitati affiliati».
La notizia ha lasciato dubbi e perplessità negli esodati, che chiedono spiegazioni sulla decisione non essendo stati raggiunti gli obiettivi per cui i Comitati si sono battuti negli ultimi anni.

Riforma pensioni: proroga Opzione Donna confermata
Sembra sempre più vicina, invece, la proroga anche per il prossimo anno di Opzione donna, il regime sperimentale che consente alle lavoratrici donne di andare in pensione anticipata accettando una decurtazione sull’assegno pensionistico.
Ad assicurare la proroga di Opzione donna è infatti il Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che conferma quanto già annunciato in precedenza dal Ministro del Lavoro Poletti e dal premier Renzi. Per la proroga di Opzione donna occorrerà attendere l’approvazione della Legge di Stabilità, ma anche per il prossimo anno dovrebbe essere concessa alle donne con 57-58 anni di età e 35 di contributi di accedere alla pensione anticipata con una decurtazione dell’assegno pensionistico del 20%.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro"

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.