Forex, rand sudafricano crolla con scandalo interno: possibile occasione su USD/ZAR

Il rand sudafricano è per i trader una valuta ritenuta ormai alla pari di molte altre: vediamo il suo passato nell’andamento del cambio USD/ZAR e cerchiamo di capire il suo futuro.

Il rand sudafricano, la cui sigla sul Forex è ZAR, sta vivendo da un paio di settimane una decisa fase di calo contro il dollaro USA e le altre principali valute, complice l’evoluzione della delicata situazione interna.

Il riferimento è in particolare al ministro delle finanze Pravin Gordhan e alla sua recente convocazione in giudizio per le accuse di corruzione, evento che ha avuto un’immediato effetto sui mercati e sul fronte valutario.

Il pericolo è infatti quello per il Sud Africa di vedersi declassato nel sistema di rating internazionale, ipotesi che inizia ad assumere contorni sempre più delineati.

Dopo aver analizzato l’andamento del cambio dollaro-yen, concentriamo ora l’attenzione sullo storico di USD/ZAR e sul possibile futuro del rand sudafricano.

Forex, rand sudafricano in tensione: possibile rottura per USD/ZAR

Il rand sudafricano prosegue durante la sessione odierna il suo attuale percorso di deprezzamento, con il cambio USD/ZAR in direzione dei massimi di agosto.

Gli ultimi sviluppi sulla diatriba interna al Sud Africa che coinvolge il presidente Zuma e il ministro delle finanze Pravin Gordhan hanno visto quest’ultimo convocato in giudizio per il prossimo mese, accusato di corruzione.

Il pericolo è che l’esito di questa vicenda, che va avanti da diversi mesi, possa portare ad un downgrade nel rating del paese, scenario ritenuto possibile da molti analisti:

“Da un punto di vista di un economista queste sono pessime notizie. Nonostante le numerose voci che gettano ombre sull’attuale sistema poltico ed economico del Sud Africa, gli investitori guardano a Gordhan come all’ultima speranza per evitare ulteriori problemi.”

Queste le parole di Christie Viljoen da KPMG, mentre proprio per il prossimo mese sono attese le visite delle agenzie di rating.

Il rand sudafricano ha sempre sofferto in particolar modo l’incertezza, elemento che sembra inevitabile nelle prossime settimane, almeno fino a quando non terminerà la vicenda che coinvolge il ministro delle finanze e non si passerà oltre il pericolo downgrade.

L’andamento storico dello ZAR ha visto due importanti periodi di svalutazione nel 2001 e nel 2008, prima di iniziare dal 2011 un lento e costante trend a favore del dollaro americano, come osservabile dal seguente grafico mensile che guarda allo storico dal 1998:

Dal 2011 il cambio USD/ZAR non scende al di sotto della media mobile, avendo seguito e confermato in estate la stessa trendline rialzista degli ultimi anni.

Dopo i massimi vicino quota 18 di gennaio, tuttavia, il 2016 ha finora visto un recupero da parte del rand sudafricano, almeno fino a pochi giorni fa.

Scendendo con l’orizzonte temporale e osservando il seguente grafico giornaliero è possibile osservare come la perdita di valore nella valuta africana abbia portato USD/ZAR a rompere al rialzo una importante trendline ribassista:

La rottura e il ri-test avvenuto proprio durante questa settimana, nella zona del 23.6 di Fibonacci, rappresentano una situazione dalle premesse molto interessanti.

La situazione interna, causa di una svalutazione del rand, e l’attuale periodo di grande forza del dollaro americano stanno spingendo un contro-trend che, con il superamento del 23.6 e la rottura della trendline, potrebbe aver appena iniziato il suo cammino di ripresa.

Se USD/ZAR dovesse mantenersi al di sopra del 23.6, a quota 14,2, i primi obiettivi a 14,9 e 15,4 potrebbero essere tappe naturali per il percorso di ritracciamento.

Al contrario un ritorno al di sotto della trendline segnalerebbe un falso breakout e la ripresa del trend ribassista.

Le vicende interne al Sud Africa e l’incertezza delle prossime settimane sono però favorevoli al primo scenario, le cui tappe al rialzo potrebbero spingersi anche oltre il 50.0 di Fibonacci e quota 15.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.