Forex: peso messicano e effetto Trump. Previsioni verso le Elezioni USA 2016

Peso messicano è pronto a festeggiare la sconfitta di Trump, ma forse è meglio aspettare. Analisi e previsioni verso le Elezioni USA 2016.

Nel giorno dell’ultimo dibattito tra i due candidati alle presidenziali USA il Peso messicano continua la sua corsa. Nella giornata di martedì il Peso messicano ha guadagnato l’1,32% nei confronti del dollaro. La quotazione attuale del cross è 18,61$, a fine settembre si trovava alla soglia dei 20$.

Analizziamo l’effetto di Trump sul peso messicano e quali sono le prospettive in vista delle elezioni USA 2016 dell’8 novembre?

Elezioni USA 2016: risultato incerto

L’ultimo dibattito tra Trump e la Clinton è in programma stanotte alla University of Nevada, i sondaggi danno ancora in vantaggio Hillary che acquista terreno nei confronti del candidato repubblicano. Il dibattito si svolgerà con lo stesso format del primo, novanta minuti a disposizione dei candidati per rispondere alle domande del moderatore Chris Wallace di Fox News. Sei argomenti con 15 minuti di spazio ciascuno in cui i candidati discuteranno argomenti vari, dal debito all’immigrazione alle questioni di politica estera.

Forex, peso messicano: l’effetto Trump

Tra le minacce sui muri in cemento e le tariffe proibizionistiche Trump è riuscito a creare una vera e propria correlazione inversa tra lui ed il Peso messicano. Se Trump sale nei sondaggi il Peso si svaluta e ad ogni passo falso del candidato il Peso si apprezza. Una vera e propria correlazione inversa come quella degli asset finanziari.

Ma può veramente Trump trascinare la quotazione del Peso messicano?

Innanzi tutto bisogna dare atto a Trump del fatto di non essersi risparmiato nei confronti dei paesi del “fronte sud” degli Stati Uniti. Dopo l’esordio circa la rinegoziazione o addirittura la cancellazione del NAFTA (accordo di libero scambio tra USA, Canada e Messico), Trump ha addirittura minacciato di aumentare le tariffe doganali del 35% sull’importazione di Ford costruite nel paese centroamericano e di innalzare un muro in cemento al confine. Follie che hanno portato il paese centramericano a temere Trump alla Casa Bianca.
Così facendo, spiega il vicedirettore del Mexico Institute Chris Wilson, il rischio politico statunitense viene trasferito sul Messico e questo viene immediatamente prezzato dalla valuta.

Peso messicano e Elezioni USA 2016: possibili scenari

Cosa attendersi nei prossimi giorni?
Come è possibile notare dall’analisi grafica, il Peso messicano viene da anni di svalutazione nei confronti del dollaro statunitense. La trendline che funge da supporto dinamico ai prezzi parte dalla fine del 2014 ed è tutt’ora non violata. Attualmente il Peso è in una fase di pesante apprezzamento nei confronti del dollaro, spinto anche dalla sempre meno probabile vittoria del candidato repubblicano alle elezioni dell’8 novembre.

Possiamo notare che sono state già violate con forza le medie a 20, 50 e 100 periodi. Ultimo ostacolo prima della rottura della trendline è la media a 200 periodi. Stanotte l’ultimo dibattito per i due candidati, da cui si vedrà in maniera più chiara la propensione del popolo USA circa le elezioni. Nel caso in cui Hillary dovesse uscire vincitrice dallo scontro i prezzi potrebbero puntare alla trendline in area 18$. A quel punto potrebbero essere proprio le elezioni dell’8 novembre a dare forza ai prezzi per la rottura al ribasso della trendline.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories