Forex: la strategia di investimento migliore per la prima metà del 2016 - BofA Merrill

Come investire nel mercato del Forex nei primi 6 mesi del 2016? Ecco la strategia condivisa dalla Bank of America Merrill Lynch.

La Bank of America Merrill Lynch condivide quella che, secondo le ultime ricerche dei suoi analisti del mercato delle valute, è la strategia migliore nel Forex nella prima metà del 2016.

La banca sostiene che, se per un attimo ignoriamo le ultime turbolenze sul mercato e guardiamo solo ai dati e al loro relativo valore, le valute legate alle materie prime e quelle ad alta volatilità all’interno del gruppo G10 sembrano essere molto “economiche”.
Ricordiamo che, all’interno del mercato del Forex, il gruppo di valute G10 racchiude il dollaro statunitense (USD), l’euro (EUR), lo yen (JPY), la sterlina (GBP), il franco (CHF), il dollaro australiano (AUD), neozelandese (NZD) e canadese (CAD), la corona svedese (SEK) e la corona norvegese (NOK).

Forex: investire nelle valute G10 nel 2016

L’Australia e la Svezia hanno registrato i dati più sorprendenti tra le valute del G10 e la Norvegia ha il tasso di inflazione più alto.
Il dollaro canadese e la corona norvegese sono le valute più sottovalutate, mentre il dollaro USA e il francio sono le più sopravvalutate.
L’insieme di dati, fondamentali e posizionamenti dà un certo supporto ai buy su NOK, CAD e SEK contro CHF, USD e JPY.

È come dire che le valute rischiose performeranno bene se aumenta la propensione al rischio, o se almeno i mercati si stabilizzano. In particolare, il dollaro australiano dovrebbe beneficiare di una possibile stabilizzazione in Cina, mentre la corona norvegese e il dollaro canadese dovrebbero trarre vantaggio da un equilibrio maggiore del prezzo del petrolio.

Forex: la strategia migliore nella prima metà del 2016

Invece di fare trading sul Forex tra valute ad alto rischio contro le valute a basso rischio, o cercando di anticipare i cambiamenti della propensione al rischio a livello mondiale, la Bank of America Merrill Lynch preferisce investire nel Forex in base al valore relativo di ciascuna valuta all’interno del gruppo di cui fa parte: valute rischiose contro valute poco rischiose.

All’interno del gruppo delle valute a basso rischio, chiamate anche “valute di investimento”, la banca ha intenzione di comprare sulle discese di yen e corona svedese e di vendere sui rally di euro e franco svizzero.

Tra le valute a più alto rischio, la Bank of America Merrill Lynch è long sul dollaro australiano contro il dollaro neozelandese e le valute asiatiche.

Questa è la strategia di investimento nel Forex della Bank of America Merrill Lynch per la prima parte dell’anno in corso, o finché la divergenza di politica monetaria non subirà variazioni, tra cui un aumento del QE della BCE o un aumento dei tassi di interesse della Federal Reserve, banca centrale degli Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.