Forex, franco svizzero: parità contro il dollaro in arrivo?

Riccardo Magalotti

24 Ottobre 2016 - 08:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Franco perde la proprietà di valuta rifugio. Il dollaro guadagna terreno sulla valuta svizzera avvicinandosi alla parità. Grande dimostrazione di forza nello scenario tecnico.

Franco svizzero: parità contro il dollaro in arrivo?
A distanza di giorni dalla riunione FED e dalla decisione di lasciare i tassi di interesse invariati almeno fino al prossimo incontro, il dollaro continua a guadagnare terreno sulle maggiori valute europee.

Gli investitori continuano a sperare in un aumento dei tassi di interesse da parte della banca centrale americana entro la fine dell’anno. Scenario non certo scontato visti i dati non esaltanti sull’economia statunitense.

Oltre a puntare alla parità nei confronti dell’euro, il dollaro si sta avvicinando con grande dimostrazione di forza anche alla parità nei confronti della valuta rifugio per eccellenza, il franco svizzero.

Agli investitori non piace più il franco svizzero

In uno scenario in cui il dollaro guadagna terreno di giorno in giorno nei confronti delle principali valute mondiali, gli interessi degli investitori si stanno allontanando da quei beni rifugio a cui ricorrono in periodi in cui è la paura a farla da padrone sui mercati finanziari. Oro e franco svizzero sembrano non essere più l’obiettivo degli investitori.

C’è aria di speranza sui mercati finanziari. Gli operatori si aspettano un aumento dei tassi da parte sia della FED che della BCE. Tassi di interesse crescenti portano ad una diminuzione della paura da parte degli investitori e di conseguenza ad un allontanamento dai beni rifugio. Spostando la loro attenzione su tassi di interesse crescenti, il franco svizzero perde di appetibilità in quanto non può competere con maggiori rendimenti derivanti dall’aumento dei tassi.

Non si parla di ottimismo invece se si pensa alle prossime manovre della Swiss National Bank (SNB). Dalla precedente riunione, in cui i tassi di interesse erano rimasti invariati a -0,75%, era trapelata una possibilità di un ulteriore ribasso entro la fine dell’anno. Tale manovra potrebbe portare il franco svizzero a perdere ulteriore terreno.

USD/CHF: parità dollaro-franco svizzero è vicina

In un contesto in cui il dollaro dimostra un vero predominio, la parità sembra inevitabile.

Analizzando le quotazioni del cross USD/CHF nel corso dell’ultimo anno, possiamo notare la formazione di un triangolo simmetrico, da cui i prezzi sono usciti con forza al rialzo. La rottura della trendline discendente ha dato un chiaro segno della potenza del dollaro nei confronti del franco svizzero e sembra che si stia puntando senza esitazione alla parità.

La volatilità, che possiamo notare dalle bande di bollinger, si era incanalata nella formazione del triangolo per poi esplodere e portare i prezzi alla rottura della trendline. Nessuna media mobile utilizzata nell’analisi è riuscita a contenere la potenza del dollaro che ha letteralmente stracciato ogni resistenza.

I prezzi ora sono a 0,9952, livello testato già due volte nei mesi precedenti ma mai violato. Tale livello rimane fondamentale nelle prospettive future. Se nei prossimi giorni il livello verrà violato al rialzo, la parità sarà inevitabile. Solo in quel caso, con il giusto scenario macroeconomico a supporto, si potrà puntare anche al superamento.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories