Forex, franco svizzero: Clinton in vantaggio, SNB pronta ad intervenire dopo le Elezioni USA

Banca nazionale svizzera pronta ad intervenire al termine delle elezioni USA. Il Dollaro intanto è spinto dalla fiducia degli investitori: elezioni USA con colpo di scena finale?

La Banca nazionale svizzera (BNS) si è dichiarata pronta ad intervenire con una manovra di politica monetaria al termine delle elezioni USA 2016.

L’incertezza degli ultimi giorni aveva portato ad un apprezzamento del Franco svizzero, il quale se diventasse eccessivo potrebbe portare ad una diminuzione delle esportazioni elvetiche.

Occhi puntati quindi sull’esito delle elezioni, nel caso in cui il Franco attraesse troppo l’attenzione degli investitori, tornando a ricoprire il suo ruolo di bene rifugio. La BNS si è dichiarata pronta ad intervenire sul mercato.

Forex: la caccia al Franco svizzero sta per ricominciare?

BNS pronta ad intervenire sul mercato valutario in caso in cui l’incertezza dovesse riconcentrare l’attenzione degli investitori sul Franco svizzero.

Esperienze passate dimostrano come possano diventare violenti gli acquisti su un bene rifugio come il Franco. Nel gennaio 2015, dopo l’abbandono della soglia di cambio di 1,20 con l’Euro, il Franco schizzò alla parità in pochissimo tempo per poi ritracciare in seguito agli ingenti acquisti di Euro ed altre valute da parte della BNS. Lo stesso scenario si è verificato in seguito al referendum per la Brexit nel giugno scorso. Ad oggi il Franco ha ristabilito gli equilibri: quota 0,975 nei confronti del Dollaro, 1,077 se rapportato all’Euro ed 1,208 con la Sterlina.

Le insidie però, per un bene rifugio come il Franco, sono tornate in questi giorni con l’incertezza sulle elezioni presidenziali USA. È specialmente il candidato repubblicano Donald Trump a creare le maggiori insicurezze agli operatori. Da ieri il Dollaro sta riprendendo forza in seguito alla riaffermazione della Clinton nei sondaggi. Dai primi esiti del voto è lei la favorita con un’alta probabilità di vittoria.

I primi a pubblicare l’esito del voto sono stati, come tradizione, i cittadini di Dixville Notch. La cittadina al confine con il Canada è la prima a comunicare l’esito delle votazioni in quanto gli elettori si recano alle urne a mezzanotte, inaugurando così la giornata elettorale. L’esito comunicato da Dixville Notch evidenzia una netta vittoria della Clinton sul repubblicano; in 3 casi su 4 l’esito del voto di questa mini cittadina si è poi verificato quello esatto. Sarà quindi un trionfo dei democratici? O assisteremo ad un nuovo effetto Brexit?

USD/CHF: il possibile scenario post voto

Al momento non c’è molta volatilità sui mercati, gli investitori attendono l’esito del voto prima di prendere posizioni, anche se fin ora la fiducia sembra farla da padrone. Attualmente il cambio Dollaro Franco svizzero si attesta a quota 0,975.

Poca volatilità quindi sui mercati nella seduta di oggi dopo settimane di altissima tensione. Il cross USD/CHF ha risentito molto l’influenza di Donald Trump e dei consensi accordatigli. Negli ultimi due giorni però il Dollaro ha ritrovato la forza con la Clinton che sembra aver ritrovato la maggioranza degli elettori.

Dal punto di vista grafico ci troviamo al di sotto di quota 0,98, livello intorno al quale i prezzi oscillano ormai da mesi senza un trend preciso. Attorno a tale livello troviamo anche tutte le medie mobili, tale scenario va senza dubbio a confermare la forza di tale quotazione. I prezzi si trovano quindi in una sorta di accumulo laterale tra 0,96 e 0,99.

Il livello di parità, toccato nei giorni scorsi in seguito alla forte affermazione di Trump, preoccupa la BNS, la quale in caso di vittoria del candidato repubblicano, o comunque in caso di aumento inaspettato della volatilità, sarebbe pronta ad intervenire.

Difficile capire cosa accadrà sui mercati in seguito all’esito delle elezioni. Sarà lecito aspettarsi senza dubbio una volatilità più bassa in caso di vittoria della Clinton rispetto a quella che si avrebbe con Trump, ma visto il malcontento popolare per i due candidati, non è detto che una vittoria dei democratici non porti ugualmente ad un periodo di crisi ed incertezza. Tale evento porterebbe di nuovo ad un’ondata di acquisti sul Franco svizzero.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories