Forex: euro e yen ai minimi di sessione, dollaro USA forte grazie ai dati

Flavia Provenzani

26 Febbraio 2015 - 17:04

condividi

Con il dato sugli ordini di bene durevoli migliore del previsto, il dollaro statunitense si rafforza contro euro e yen nel mercato del forex: gli effetti su EUR/USD e USD/JPY.

Forex: euro e yen ai minimi di sessione, dollaro USA forte grazie ai dati

L’euro e lo yen scendono ai minimi di sessione nel forex trading contro il dollaro USA giovedì, dopo che il rilascio sul dato degli ordini di beni durevoli migliore del previsto negli Stati Uniti è riuscito a compensare un calo dell’inflazione e l’aumento delle richieste dei sussidi di disoccupazione.

EUR/USD in calo dell’1,28% a 1.1215, il livello più debole dal 26 gennaio.

USD/JPY in aumento dello 0,34% a 119,25, vicino al massimo di martedì di 119,83.

Il dollaro si è rafforzato dopo che il Dipartimento del Commercio ha riferito che gli ordini per i beni durevoli, che comprendono il settore dei trasporti, sono aumentati del 2,8% il mese scorso, al di sopra delle aspettative di un aumento dell’1,7%.

Allo stesso tempo, altri dati hanno mostrato che i prezzi al consumo (CPI) degli Stati Uniti sono diminuiti dello 0,7% nel mese di gennaio, il maggior calo da dicembre 2008 grazie al prezzo della benzina che continua a scendere.
Nel confronto anno su anno, i prezzi al consumo sono scesi dello 0,1%.

I dati arrivano dopo che il presidente della Federal Reserve Janet Yellen ha riportato mercoledì che bisognerà assistere ad una crescita dei salari e dell’inflazione prima che la banca centrale degli Stati Uniti possa rialzare i tassi di interesse, nonostante i segnali di miglioramento provenienti dal mercato del lavoro.

Ancora, le richieste dei sussidi di disoccupazione da parte dei cittadini statunitensi sono aumentati 31.000 unità rispetto alla scorsa settimana, arrivando a 313.000, in netto aumento confrontato al dato di sette giorni fa, 282.000.

L’euro rimane sotto pressione a causa della preoccupazione persistente per le condizioni sull’estensione del piano di salvataggio della Grecia.
Nella mattinata di giovedì, la Germania ha commentato che l’estensione del piano potrebbe non essere confermata se la Grecia non rispetterà gli impegni presi.

L’indice del dollaro statunitense, che misura la forza del biglietto verde contro un paniere ponderato di sei valute principali, è salito dell’1,05% a 95.24, il massimo di tre settimane.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.