Forex, EUR/USD: dollaro in pausa. Lo scorso rally potrebbe influenzare il rialzo dei tassi della Fed

Il dollaro è in pausa dal rally dei giorni scorsi in vista della riunione della Fed di mercoledì: sono in molti a ritenere che il super dollaro possa influenzare negativamente sul rialzo dei tassi di interesse.

Il dollaro è in discesa: alcuni investitori ritengono che la rapida ascesa del biglietto verde potrebbe spingere la Federal Reserve ad essere un po’ più cauta nel rialzare i tassi di interesse quest’anno.

Il dollaro USA è aumentato di circa il 24% contro le altre valute principali da maggio e questo fatto potrebbe diventare una questione chiave all’interno della riunione della Fed in questa settimana.

«La riunione della Fed domina questa settimana, e la preoccupazione tra alcuni trader è che il dollaro sia salito troppo velocemente e troppo presto, e che questo potrebbe influenzare il target sull’inflazione della Fed»

ha detto Joe Manimbo, analista senior presso la Western Union Business Solutions a Washington .

Ha poi aggiunto che l’opinione generale è che la Fed inizierà ad alzare i tassi nel breve termine, ma i guadagni taglienti sul dollaro hanno dato ad alcuni investitori forti dubbi sulla tempistica sulla stretta della banca centrale degli Stati Uniti.

L’indice del dollaro è sceso dello 0,9% a 99,450.

Su EUR/USD il biglietto verde è entrato sotto pressione contro l’euro dopo che il presidente della Banca d’Italia ha espresso preoccupazione per il ritmo della caduta del cambio ai minimi di 12 anni, dopo che la Banca centrale europea ha lanciato il suo piano di quantitative easing.

Ignazio Visco, anche membro del Consiglio direttivo della BCE, ha detto in una conferenza Sabato che l’euro si è indebolito più velocemente del previsto da quando la BCE ha annunciato l’arrivo del QE.

Dopo la prima settimana di QE, si sono visti i rendimenti dei titoli di Stato tedeschi a breve termine scendere in territorio negativo e una caduta del valore dell’euro del 3%; Visco ritiene che ci sia il rischio che il QE possa oltrepassare il suo obiettivo.

L’euro è in rialzo dell’1,1%contro il dollaro a circa 1,0605 dollari nella prima parte della sessione di New York.

Gli analisti prevedono che sia in vista un’altra volata del dollaro alla conclusione della riunione di politica monetaria della Fed mercoledì.

«Le dichiarazioni di Visco hanno aiutato l’euro oggi»

ha detto Josh O’Byrne della Citi a Londra.

"Il mercato rimarrà piuttosto tranquillo fino alla riunione della Fed. Il timore che (il presidente della Fed) Janet Yellen possa evidenziare il dollaro come un fattore chiave per la politica monetaria della banca ha causato un taglio delle posizioni sul cambio euro dollaro.”

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.