Forex, EUR/USD cancella i guadagni: raggiunto il minimo di un mese dopo i dati degli USA

L’euro perde il lieve rialzo guadagnato sul dollaro USA e scende al minimo di un mese a 1,1189. Ecco gli effetti dei dati degli Stati Uniti sul cambio euro dollaro EUR/USD

L’euro azzera i guadagni contro il dollaro USA venerdì nel forex trading, colpendo il livello più basso di un mese dopo che il rilascio dei report economici degli Stati Uniti ha al biglietto verde un certo sostegno.

EUR/USD si è ritirato da 1,1245, massimo di sessione, per colpire 1,1189 durante gli scambi nella mattina di New York, scendendo ancora dello 0,08%.

Il cambio euro dollaro è arrivato a trovare supporto a 1,1097, il minimo dal 26 gennaio e resistenza a 1,1380, il massimo raggiunto giovedì.

In un report rivisto, l’Università del Michigan ha rivelato che l’indice di fiducia dei consumatori è salito a 95,4 questo mese da 93,6 di gennaio, battendo le attese per un aumento a 94,0.

L’Università ha anche detto che le sue aspettative sull’inflazione per i prossimi 12 mesi è rimasta invariata al 2,8% nel mese di febbraio.

In un report separato, la National Association of Realtors ha divulgato l’indice delle vendite pendenti di case negli Stati Uniti: aumentato all’1,7% nel mese di gennaio, non assecondando le aspettative di un aumento del 2,0%. Il dato di dicembre è stato rivisto a -1,5% da un precedente -3,7%.

I dati mostrano poi che PMI di Chicago è sceso al minimo di cinque anni e mezzo a 45,8, in ribasso dalla lettura a 59,4 nel mese di gennaio. Gli analisti si aspettavano che l’indice riuscisse ad arrivare a 58,0 nel mese di febbraio.

Questi dati arrivano poco dopo la notizia sul PIL degli Stati Uniti: il prodotto interno lordo è aumentato a 2,2% nel quarto trimestre del 2014, al di sotto delle stime iniziali per un tasso di crescita del 2,6%, ma superiori alle previsioni a 2,1%.

Nell’eurozona, i dati preliminari hanno mostrato che i prezzi al consumo (CPI) della Germania sono aumentati allo 0,9% questo mese, superando le aspettative per un guadagno dello 0,7%, dopo un calo dell’1,1% nel mese di gennaio.

I dati mostrato inoltre che la spesa dei consumatori francesi è aumentata dello 0,6% il mese scorso, peggi delle previsioni del mercato allo 0,5%. Il dato di dicembre è stato rivisto al rialzo all’1,6% da un precedente 1,5% stimato.

L’euro è stabile contro la sterlina, con EUR/GBP a 0,7263.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.