Forex, AUD: perché la RBA non taglia i tassi di interesse?

La Reserve Bank of Australia ha deciso di non tagliare i tassi di interesse, bloccandoli ancora al 2,25%. Qual è il motivo di questa decisione e quali sono gli effetti sul dollaro australiano?

La Reserve Bank of Australia ha sorpreso il mercato mantenendo i tassi di interesse bloccati al 2,25%, contro l’opinione del mercato che si aspettava un taglio dello 0.25%.

Nella sua dichiarazione, la banca centrale d’Australia ha riconosciuto che il ritmo di crescita rimane al di sotto all’obiettivo, ritenendo che sia opportuno per ora mantenere i tassi bloccati.

La maggior parte degli economisti intervistati da Bloomberg avevano predetto che la RBA avrebbe tagliato i tassi di interesse martedì; alla Reserve Bank of Australia generalmente non piace impegnarsi in tagli dei tassi sequenziali, preferendo lasciare la sua politica pesi sull’economia australiana per diversi mesi prima di intraprendere una qualsiasi azione.

Uno dei motivi principali per la riluttanza della RBA nel tagliare i tassi di interesse potrebbe essere la paura di alimentare un’altra bolla speculativa sul mercato immobiliare.

Oggi il dato sui permessi di costruzione costruzione è salito del 7,9% contro il -1,8% previsto: solo l’ennesimo segnale che indica un mercato immobiliare in ripresa nonostante l’economia australiano nel suo complesso rimane in malessere.

La RBA sta camminando su una linea sottile nel tentativo di stimolare l’economia mentre mantiene sotto controllo il settore immobiliare.

La decisione di oggi è stata probabilmente governata dalla necessità di frenare l’eccessiva speculazione in questo settore.

La banca centrale sta facendo ricorso anche a delle misure macroprudenziali pianificate per temperare la crescita nel settore abitativo, mentre allo stesso tempo cerca di rendere il credito più disponibile per l’economia generale.

L’attenzione del mercato è indirizzata ora ai dati sul PIL di mercoledì, per i quali è previsto un aumento dello 0,7%. Se il risultato soddisferà la previsione il dollaro australiano potrebbe volare in alto e superare la resistenza dello 0.7900.

Comunque, se - come molti operatori sospettano - i numeri del PIL mancheranno l’obiettivo, il mercato inizierà a puntare su un taglio dei tassi alla prossima riunione.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.