Forex: 6 eventi-rischio ad alto impatto sulle valute - mercoledì 15 luglio

Mercoledì 15 luglio, giornata interessante per il forex trading: ecco i 6 eventi-rischio da monitorare e il relativo impatto sulle valute principali.

Mercoledì si prospetta essere una giornata molto interessante per il mercato del forex e i trader. La maggior parte degli investitori si concentrerà sulla testimonianza del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, sul tema dell’economia degli Stati Uniti e la politica monetaria della banca centrale, ma anche il PIL del secondo trimestre della Cina e la decisione del Parlamento greco di rifiutare o accettare l’ultimo pacchetto di salvataggio avranno un certo impatto sul mercato valutario e quello azionario.

Come se questi eventi di rischio non fossero abbastanza, troviamo anche la riunione Banca del Giappone nelle prime ore della mattinata, i dati del Regno Unito su salari e occupazione, l’annuncio di politica monetaria del Canada e un’importante asta casearia in Nuova Zelanda sul Calendario Economico.

Ciascuno degli eventi può avere un impatto significativo sulle rispettive valute e diluire l’influenza che del risultato del PIL cinese, delle parole della Yellen e degli sviluppi in Grecia avranno sulla propensione al rischio.

Ecco i 6 eventi-rischio che faranno di mercoledì un giorno volatile ed emozionante nel mercato del forex:

  • PIL Cina secondo trimestre - Impatto su dollaro australiano (AUD) e propensione al rischio. Il market mover ha superato le previsioni degli analisti e rimane invariato ad una crescita del 7%.
  • Riunione della Banca del Giappone - Focus su un possibile taglio delle previsioni su PIL e inflazione, possibile impatto ribassista sullo yen (JPY)
  • Testimonianza della Yellen (Fed) - Impatto su tutte le coppie con il dollaro USA (USD)
  • Votazione del Parlamento in Grecia sul piano di salvataggio - Impatto sull’Euro (EUR) e sulla propensione al rischio
  • Regno Unito, market mover su occupazione e salari - Impatto sulla sterlina (GBP)
  • Decisione sui tassi della Banca del Canada - Impatto sul dollaro canadese (CAD)
  • Nuova Zelanda, asta casearia - Impatto sul dollaro neozelandese (NZD)

Sulla testimonianza del presidente della Fed Janet Yellen sull’economia e sulla politica monetaria, sappiamo già cosa pensa il capo della banca centrale degli Stati Uniti: crede che i tassi aumenteranno quest’anno, ma è indecisa settembre o dicembre.

Dopo il report sulle vendite al dettaglio deludente di martedì, le probabilità di un rialzo dei tassi di interesse a dicembre sono aumentate.
La spesa dei consumatori è scesa dello 0,3% nel mese di giugno, molto più debole di quanto previsto dagli analisti, ovvero un rialzo dello 0,3%.

Escludendo la vendita di automobili e benzina, la spesa è scesa dello 0,1%, la domanda più debole in 4 mesi. C’è una buona possibilità che la Yellen possa deludere tori del dollaro questa settimana, sembrano vaga e adottando un tono indeciso, soprattutto a fronte del recente aumento del dollaro USA.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

2 commenti

foto profilo

Strijbos • Luglio 2015

asta casearia?!?

foto profilo

Flavia Provenzani • Luglio 2015

E’ la Global Dairy Auction, l’asta in cui si decidono i prezzi all’ingrosso dei prodotti caseari in Nuova Zelanda.
La produzione ed esportazione di latte & co. contribuiscono in larga misura all’andamento generale dell’economia, soprattutto sull’occupazione, di conseguenza sul potere d’acquisto ecc.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \