Certificazione Unica 2015 Assegni al coniuge e Bonus 80 euro: modalità di compilazione

Come compilare la Certificazione Unica 2015 riguardo agli assegni al coniuge e al bonus 80 euro nei casi dubbi? L’Agenzia delle Entrate risponde con utili chiarimenti.

In seguito ad alcuni eventi particolarmente seguiti dagli operatori del settore Fiscale, come il Videoforum di Italia Oggi, Telefisco del Sole24Ore e il Forum lavoro, l’Agenzia delle Entrate, con la circolare 6/E, ha fornito importanti chiarimenti riguardo alle modalità di compilazione della Certificazione Unica 2015, il nuovo documento fiscale che dovrà essere presentato dai Caf e dai professionisti abilitati, in vista della compilazione e dell’invio del nuovo Modello 730 Precompilato.
In questo articolo sono analizzati i casi degli assegni periodici corrisposti dal coniuge e alcuni casi dubbi relativi alla compilazione dei campi dedicati al Bonus 80 euro.

Assegni periodici corrisposti dal coniuge
Gli assegni periodici corrisposti dal coniuge vengono considerati come redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. Dal momento che per questa tipologia di redditi spetta una particolare detrazione nel Modello 730, la stessa tipologia di redditi richiedeva uno specifico campo nella Certificazione Unica che ne consentisse l’individuazione.
In caso di pignoramento presso terzi degli assegni periodici per il mantenimento del coniuge, il soggetto terzo (anche differente dal datore di lavoro del coniuge obbligato al versamento) non è tenuto a individuare la parte di assegno destinata al mantenimento dei figli e le somme in questione non devono essere assoggettate alla ritenuta a titolo di acconto dell’IRPEF anche se il soggetto terzo che eroga l’assegno è tenuto a indicate tali somme nel Modello 770 (prospetto SY, sezione I).
Nel caso in cui il soggetto terzo sia effettivamente il datore di lavoro del coniuge obbligato e conosce le somme dell’assegno destinate al mantenimento dei figli, applica le ritenute previste per questo tipo di reddito.

Bonus 80 euro
I campi dedicati al Bonus 80 euro (sezione «Credito Bonus Irpef») sono 119, 120 e 121. Tale sezione deve essere sempre compilata nel caso in cui sia stato compilato il punto 1 della Certificazione Unica, dedicato ai redditi di lavoro dipendente e ai redditi assimilati.
Nel caso in cui il bonus non spetti, il campo 119 deve essere compilato con il codice 2. In questo caso non è richiesta la compilazione del campo 121, dal momento che, sono proprio le specifiche tecniche a prevederlo.
In caso di credito riconosciuto e non erogato il campo 119 viene compilato con il codice 2 mentre nel campo 121 deve essere inserito l’importo del bonus riconosciuto e non erogato nel periodo d’imposta 2014.
Nella compilazione di questa sezione non sono stati previsti ulteriori limiti, quindi, potrebbe essere indicata, almeno in via di principio, anche la situazione di un percipiente che non ha percepito il Bonus perché, percependo un reddito superiore a 26.000 euro, non era interessato dallo sgravio fiscale.
In quest’ultimo caso (reddito superiore ai 26000 euro) dal momento che le specifiche tecniche impongono la compilazione di tali campi, si avranno le seguenti modalità di compilazione:

  • campo 1= Importo del reddito annuo > 26.000 euro
  • campo 119= 2
  • campo 120 = 0
  • campo 121 = 0

Conguaglio di redditi erogati da altri soggetti
Nella sezione “Dati relativi ai conguagli in caso di redditi erogati da altri soggetti” rispetto allo scorso anno, analogamente al Modello 770, dovrà essere data una distinta indicazione dell’operato di ciascun soggetto «altro», quindi, non dovranno essere inseriti soltanto gli importi totali dei redditi erogati da altri soggetti ma, in tali importi dovranno essere considerate anche le ritenute, per i quali sono previsti degli specifici campi, in cui potranno essere considerate anche le ritenute eventualmente sospese.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO