Borsa Italiana in flessione all’avvio. Attesa per il Pil USA e l’inflazione tedesca

Avvio in flessione per il Ftse Mib a -0,23%. Borse europee leggermente positive, attesa per il PIL trimestrale USA e l’inflazione tedesca in uscita oggi

Il Ftse Mib ha aperto in leggera flessione del -0,23% in controtendenza rispetto alle altre borse europee leggermente positive. In particolare, il Dax segna un rialzo del +0,36%, il Cac invariato a 0%, l’Aex +0,2%, e l’Ibex +0,15%. Male Londra che segna un -0,57%.

Le borse europee rimangono quindi guardinghe sul possibile rialzo dei tassi a Dicembre paventato dal report della Fomc di ieri. Inoltre, per oggi sono in uscita i market mover del PIL trimestrale USA e l’inflazione tedesca che potrebbero tenere le borse piatte fino alla loro pubblicazione.

Per quel che riguarda i mercati asiatici, il Nikkei ha chiuso in territorio leggermente positivo a +0,17% nonostante i buoni dati sulla produzione industriale. Il mercato giapponese è col fiato sospeso in attesa della decisione della BoJ di domani sull’aumento del Quantitative Easing.

Chiusura in flessione per Hong Kong e Shanghai. Le due borse asiatiche hanno mostrato un certo nervosismo sulla scia della notizia che la Fed possa aumentare i tassi di interesse a Dicembre. L’Hang Seng ha chiuso in flessione a -0,32% mentre Shanghai ha chiuso in flessione del -0,05% mostrando una certa volatilità.

Titoli in movimento per oggi, Giovedì 29 Ottobre:

Oggi i riflettori sono puntati su Eni che questa mattina ha pubblicato i dati della trimestrale, evidenziando una perdita netta di 290 milioni di Euro nel trimestre e un utile di 760 milioni nei primi 9 mesi che corrisponde a un calo del 76% dell’utile. Alle 17.30 è prevista la Conference Call della società.

Anche Stm ha svelato i conti dell’ultima trimestrale registrando ricavi netti leggermente migliori della seconda trimestrale.

Attenzione anche a Mediobanca. L’assemblea ha deliberato sul nuovo assetto della governance societaria e potrebbe distribuire un dividendo superiore a quello previsto se i dati della prima trimestrale 2016 confermeranno i numeri positivi dello scorso anno.

Potrebbe muoversi anche Montepaschi sulla scia del risarcimento da 300 milioni di Euro che la Fondazione Mps chiederà il 2 Novembre agli ex dirigenti della Banca e a Nomura, presentando una memoria difensiva al Tribunale civile di Firenze.

FCA potrebbe tentare un rimbalzo dopo la pubblicazione dei dati di ieri in chiaroscuro. Il titolo si trova in una zona di supporto e potrebbe tentare un rialzo per quest’oggi.

Segnaliamo inoltre, le trimestrali in uscita oggi di: Banca Generali, Cnh Industrial, e Telecom Italia Media.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.