Analisi tecnica e Grafico: Euro Yen giapponese

Pubblicato il 18 settembre 2018

Analisi tecnica e grafico Euro Yen giapponese
Valori
Ultimo prezzo 130,97
Variazione -0,22%
Max (52 settimane) 137,5
Min (52 settimane) 124,62
Indicatori
MM200 131,10
RSI 14 61,06
MACD 0,270
Performance
1 settimana -1,08%
1 mese -3,50%
3 mesi -1,89%

Analisi Forex: EUR/JPY punta ai massimi di luglio con il Piercing pattern

I prezzi del cross Euro-Yen si mantengono al di sopra di un livello dinamico discendente dopo la rottura verificatasi con la candela di giovedì scorso. Valutiamo le strategie operative

Il cross EUR/JPY, con la seduta del 13 settembre, ha violato il livello dinamico discendente di lungo periodo che conta il massimo segnato il 2 febbraio a 137,50 e il massimo segnato a 131,99 il 17 luglio scorso. Con questo movimento impulsivo, ma soprattutto con la conferma delle due sedute successive, si sta deteriorando la forza generale ribassista in essere da inizio anno.

A seguito di questo impulso rialzista, con la candela di ieri, è stato completato un pattern Piercing Line, notoriamente dalle implicazioni rialziste, ma bisognerà attendere la rottura del massimo segnato con la candela del 14 settembre a 131,11 prima di impostare strategie di natura long.

In ogni caso, una tenuta del livello dinamico discendente è necessaria ai fini del proseguimento del rialzo delle quotazioni, che con una rottura del massimo segnato a 131,99 con la seduta del 17 luglio scorso, attiverebbero la figura di doppio minimo che si è sviluppato negli ultimi quattro mesi (formato dai minimi in area 125 del 29 maggio e del 15 agosto).

Questa figura di inversione potrebbe favorire un ulteriore ascesa delle quotazioni in area 134,00 prima e 137,50 dopo, massimo dell’anno segnato con la candela del 2 febbraio scorso.

Se i prezzi, al contrario, dovessero tornare al di sotto del livello dinamico, incontrerebbero l’area statica a quota 129,26 ed una rottura del minimo a quota 128,56 (minimo della candela Pin Bar settimanale) attirerebbe nuove forze ribassiste che potrebbero portare i corsi verso l’area statica a 125 (target finale). Un obiettivo intermedio potrebbe invece essere identificato a 126,65, minimo segnato il 19 giugno.

SCENARIO LONG

Long da 131,11 con stop loss fissato a 130,10, primo obiettivo a 134,00, obiettivo finale a 137,50 .

SCENARIO SHORT

Short da 128,56 con stop loss fissato a 129,95, primo obiettivo a 126,65, obiettivo finale a 125,00.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.