Analisi statistica: Oro, dopo 6 ottave in rosso chiusura settimanale positiva è altamente probabile

Dopo 6 settimane consecutive chiuse in rosso l’oro abbozza una reazione. Dal 1993 ad oggi è successo solo 9 volte e nel 99,78% dei casi ha avuto riscontro positivo. Ecco la statistica elaborata dall’Ufficio studi di Money.it

Analisi statistica: Oro, dopo 6 ottave in rosso chiusura settimanale positiva è altamente probabile

Le quotazioni dell’oro continuano ad essere permeate di una sostanziale debolezza, con il recupero partito venerdì 17 agosto scorso che appare ancora piuttosto debole per poter essere classificato come strutturale.

I minimi toccati giovedì scorso a 1.160,39 dollari rappresentano un livello importantissimo sul lungo periodo in quanto esprimono un fatto insolito che si è notato sul grafico settimanale del metallo giallo, ovvero una serie di 6 candele ribassiste consecutive.


Quotazioni spot dell’oro. Fonte: Bloomberg

L’Ufficio studi di Money.it ha analizzato la serie storica delle quotazioni settimanali dell’oro per avere un dato empirico relativo a quanti casi simili ci siano stati nel passato e fornire così una probabilità su come potrebbe andare a terminare l’ottava in corso.

Il test empirico sulle quotazioni dell’oro


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Dal 1993 ad oggi, per un totale di 1.338 settimane analizzate, ci sono stati 9 casi simili a questo (6 settimane di ribasso consecutive), con solamente 3 casi in cui i prezzi hanno proseguito la tendenza di breve chiudendo la settima ottava negativa di fila.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Ne consegue, a livello prettamente probabilistico, che la settimana in corso ha lo 0,22% di possibilità di avere una chiusura ribassista quindi, girando il dato, c’è il 99,78% di possibilità che ci sia una chiusura settimanale positiva.

L’analisi tecnica conferma gli scenari probabilistici

La statistica inoltre viene confermata dall’analisi tecnica. Graficamente infatti, sul chart giornaliero e settimanale dell’oro, si può osservare che i prezzi hanno rispetto il supporto grafico indicato nel primo paragrafo.

I grafici illustrano come a mano a mano che le barre dello stesso colore aumentano, aumenta anche la possibilità di non avere una continuazione con la barra seguente.

In generale si può notare come nelle serie consecutive, rialziste e ribassiste, i dati siano leggermente più sbilanciati in favore della parte rialzista, ma questo è dovuto al forte mercato toro che ha caratterizzato le quotazioni del prezioso per eccellenza nel periodo iniziato alla fine del 2015.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operative sull’oro


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Se quindi è presente una così alta possibilità di una settimana a chiusura positiva, si potrebbe sfruttare tale dato per adottare una strategia di matrice rialzista. Per avere un buon rapporto di rischio rendimento però si dovrebbe attendere un ritorno dei corsi verso area 1.180 dollari.

In tal caso uno stop loss adeguato andrebbe posto sotto area 1.158 dollari mentre l’obiettivo principale sarebbe individuabile 1.205 dollari. L’obiettivo finale di questa strategia si troverebbe invece a 1.214 dollari, dove le quotazioni uscirebbero dalla candela della scorsa settimana. Se non dovessimo assistere ad un pronto recupero del metallo giallo, e la candela weekly dovesse essere positiva, si potrebbero chiudere le posizioni in essere, dato che si azzererebbe la serie.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Materie prime

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.