Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto

Sergio Cesaratto ha studiato alla Sapienza, dove si è laureato sotto la direzione di Garegnani nel 1981 e ha conseguito il Dottorato nel 1988. Ha ottenuto un Master a Manchester nel 1986. Ha lavorato come ricercatore presso in CNR dove si è occupato di Economia dell’innovazione.

Nel 1992 è diventato ricercatore alla Sapienza, e poi professore associato e ordinario a Siena dove insegna Politica economica ed Economia dello sviluppo.

Si è principalmente occupato di teoria della crescita e analisi dei sistemi pensionistici in una prospettiva non ortodossa.

Ha pubblicato numerosi articoli su riviste italiane e internazionali, fra queste Research Policy, Cambridge Journal of Economics e Review of Political Economy, oltre che contributi a volumi in lingua inglese e un libro di economia dei sistemi pensionistici con l’editore Edward Elgar. Ha scritto numerosi articoli su il manifesto.

Sergio Cesaratto, ultimi articoli su Money.it

Cesaratto: nessuna catastrofe con l’uscita dall’Euro (VIDEO)

Pubblicato il 17 luglio 2019 alle 09:00

Nessun miracolo ma neanche chissà quale catastrofe se l’Italia uscisse dall’Euro. Semmai i potenziali problemi potrebbero essere altri: le ritorsioni commerciali di quei Paesi che ci hanno voluto in Europa per convenienza o l’esclusione dal sistema digitale dei pagamenti. Questa l’analisi di Sergio Cesaratto, docente di politica monetaria dell’Ue, ospite di “Testa o Croce” su Money.it

Sergio Cesaratto nel 2012: l’Euro è un esperimento fallito

Pubblicato il 2 novembre 2018 alle 12:21

Riproponiamo un’intervista del 2012 a Sergio Cesaratto, uno dei maggiori economisti italiani che fu tra i primi a sollevare pesanti dubbi sulla tenuta dell’Euro. Il suo giudizio all’epoca: «lasciamo le complicate utopie alle prossime generazioni»